Assunzione di un lavoratore con preavviso ma in CIGO per il COVID-19

Assunzione di un lavoratore con preavviso ma in CIGO per il COVID-19

Abbiamo intenzione di assumere un dipendente che ha 45 giorni di preavviso. Attualmente si trova in cassa integrazione (presumo a seguito del COVID). Potrebbe dirmi come funziona in questo caso la decorrenza del preavviso?

Premetto che non vi è alcuna indicazione interpretativa in merito da parte dell’Inps o del Ministero del lavoro.

Il periodo di preavviso è formato da giorni di lavoro. Detto questo, ritengo che il motivo del preavviso venga meno durante la cassa integrazione, in quanto non vi è prestazione lavorativa durante l’ammortizzatore sociale, quindi l’azienda non subisce un danno qualora il lavoratore dovesse recedere prima del decorso del periodo di preavviso.

In pratica, il preavviso è un modo per pre-allertare la parte che subisce il recesso, in questo caso il datore di lavoro. Quest’ultimo deve avere il tempo di assumere un altro lavoratore in sostituzione del dimissionario, al fine di non perderne in produttività. Produttività che non c’è laddove l’azienda sospenda l’attività lavorativa per cassa integrazione.

Per maggiori informazioni leggi anche:

Covid-19: il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti [E.Massi]

Il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti: il punto sulle nuove disposizioni per datori di lavoro e dipendenti

Covid-19 e lavoro: Normativa di settore, decreti e misure per gestire l’emergenza

Sezione provvedimenti riguardanti l’emergenza sanitaria da Covid-19

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 580 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

È possibile che la norma sulle nuove prestazioni occasionali abbia escluso le aziende sopra i 5 dipendenti? Non ci sono alternative?

Sì, è proprio così. Le imprese possono utilizzare lavoratori occasionali esclusivamente qualora abbiano alle proprie dipendenze al massimo 5 lavoratori subordinati a tempo indeterminato (da questo parametro sono escluse le

Un nostro cliente, ad una fiera, vorrebbe utilizzare un lavoratore con i nuovi voucher per coprire i tre giorni di lavoro. La persona dovrebbe effettuare 24 ore di lavoro totali. È possibile?

L’articolo 54-bis, Legge n. 96 del 21 giugno 2017 (di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge n. 50/2017), disciplina le regole ed i limiti di utilizzo delle nuove prestazioni occasionali

Il nuovo apprendistato del ” D.L.Renzi” spazza via il mantenimento minimo di apprendisti e il piano formativo o lascia quasi inalterato il quadro dovendosi rifare al CCNL qualora si sia espresso in merito vedi il CCNL Terziario?

Il Decreto Legge n. 34/2014 ha eliminato la stabilizzazione legale, ridando vita, qualora il contratto collettivo lo preveda, alla stabilizzazione di natura contrattuale. Per quanto attiene al Piano formativo, esso

8 Commenti

  1. Dani
    Maggio 28, 13:46 Reply

    Buongiorno, sono un dipendente a tempo indeterminato da 5 anni, CCNL terziario- servizi e attualmente in cassa integrazione causa covid, se volessi cambiare lavoro, devo dare il preavviso per non perdere TFR?

    • Roberto
      Maggio 28, 23:47 Reply

      In linea di massima è dovuto il preavviso anche durante la cassa integrazione Covid, in quanto, generalmente, è di periodo superiore rispetto alla durata della Cassa; inoltre, il datore di lavoro potrebbe richiedere comunque la sua prestazione.

  2. filippo leodori
    Maggio 18, 12:32 Reply

    Buongiorno
    Ho un dipendente in CIGD. Posso assumerme un altro cambiando magari la mansione?

    • Roberto
      Maggio 18, 18:19 Reply

      Se la mansione è completamente diversa da quella svolta dal lavoratore in CIGd, sì, altrimenti viene vista come una semplice sostituzione.

  3. paolo
    Aprile 24, 22:25 Reply

    buonasera, nel caco in cui un’azienda che, sta utilizzando il fis, nei mesi precedenti ha preso un impegno per assumere un dipendente dal primo giugno può tranquillamente assumere la persona in quanto non c’è nessun divieto

    • Roberto
      Aprile 27, 18:31 Reply

      Ritengo che sia il caso di procrastinare l’assunzione fin tanto che l’azienda utilizzi la CIG.

  4. Roberto
    Aprile 08, 11:28 Reply

    Il lavoratore dovrà comunicare detta assunzione all’Inps di competenza e la relativa retribuzione da percepire.

  5. GinaPalermiti
    Aprile 07, 21:49 Reply

    Buonasera ho una domanda da farle ho un dipendente che ha un lavoro primario full time che usufruisce della cassa integrazione come posso assumerlo senza fargli perdere il suo beneficio considerando che ha me servirebbe poche ore settimanali grazie attendo sue notizie

Lascia un commento