In caso di cessazione dello smartworking, devo comunicare qualcosa al Ministero del Lavoro?

In caso di cessazione dello smartworking, devo comunicare qualcosa al Ministero del Lavoro?

Sia l’attivazione che la cessazione della prestazione in smartworking va effettuata attraverso il sito: https://servizi.lavoro.gov.it/smartworking
In particolare, per quanto riguarda la cessazione dell’attività in smart-working, dopo aver effettuato il login, bisogna andare nella “comunicazione smart working”: Modifica. Con questa comunicazione è possibile aggiornare i periodi di lavoro agile in corso (non è necessario rinviare l’accordo di smart-working sottoscritto).

Leggi anche  Il lavoro agile: problemi e prospettive [E. Massi]

Ritengo, comunque, che detta comunicazione sia obbligatoria esclusivamente qualora sia stata effettuata una comunicazione di smart-working a tempo indeterminato (senza una scadenza) ovvero qualora si voglia anticipare la conclusione di una prestazione in smart-working che ha una scadenza più in là nel tempo.

Leggi anche Il futuro è nello Smart Working

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 548 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Se un lavoratore chiede un congedo per la formazione extra lavorativa come ci si deve comportare?

L’art. 5 della legge n. 53/2000 stabilisce che i lavoratori con almeno 5 anni di servizio presso lo stesso datore possono chiedere una sospensione non retribuita dal rapporto di lavoro

Ci sono novità in merito al prospetto informativo sui disabili che è previsto annualmente per il 31 gennaio?

No, ad oggi non vi è alcuna modifica sia in merito alla scadenza che ai dati da inserire nel prospetto informativo sui disabili . Si ricordi che il prospetto va

Ho letto che dal 1° luglio, in Emilia-Romagna, cambia la normativa regionale sui tirocini. È vero che se l’azienda ha effettuato dei licenziamenti individuali non può attivare tirocini?

Il blocco dei tirocini in Emilia-Romagna avviene qualora siano stati effettuati licenziamenti per GMO (giustificato motivo oggettivo), nei 12 mesi precedenti, presso la medesima unità operativa. Inoltre, si fa riferimento

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento