RSPP: esiste un livello preciso se svolto da un dipendente?

Roberto Camera risponde alle domande degli utenti

RSPP: esiste un livello preciso se svolto da un dipendente?

È previsto un livello specifico per il ruolo di RSPP svolto da un dipendente già presente in azienda?

Sia normativamente che dal CCNL di riferimento, non risulta identificato un determinato livello minimo che il dipendente dovrà avere qualora svolga anche il compito di RSPP.

Sicuramente, in relazione alla responsabilità acquisita, il soggetto dovrà ricevere un compenso adeguato all’impegno e che potrà variare in relazione all’ampiezza dell’azienda ed al numero dei dipendenti.

L’acquisizione di tale responsabilità potrebbe essere supportata da:

  • una indennità ad hoc
  • un aumento del superminimo
  • uno scatto di livello

In questi casi, si tratta di una negoziazione che deve essere fatta con il dipendente.

Inoltre, nell’accordo andrebbe concordato l’impegno settimanale e una serie di benefit:

  • la partecipazione a corsi di aggiornamento su richiesta (oltre a quelli di aggiornamento obbligatori)
  • l’abbonamento a riviste specializzate
  • un’assicurazione ad hoc

Ricordo, infine, che vanno verificati i requisiti, previsti dall’art. 2, lett. f e 32 del TU Salute e Sicurezza, in capo al lavoratore, in quanto una eventuale carenza di tali requisiti porta alla nullità della nomina.

Autore

Roberto Camera
Roberto Camera 487 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti gli articoli di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono Commenti!

Si il primo a commentare commenta questo articolo!

Rispondi

Solo registrati possono commentare.