fbpx

È possibile fare una prestazione occasionale superiore ai 5.000 euro con un lavoratore?

È possibile fare una prestazione occasionale superiore ai 5.000 euro con un lavoratore?

Se per prestazione occasionale intende quanto previsto dall’art. 54-bis, del decreto legge 50/2017 (ex voucher), no, in quanto la norma prevede un massimale di 2.500 euro per il prestatore con lo stesso utilizzatore (committente). Nel caso in cui, invece, stia parlando di lavoro autonomo occasionale (art. 2222 c.c.), è possibile andare oltre i 5mila euro, ma va richiesta una dichiarazione al collaboratore per capire su quale cifra va applicata la contribuzione. Ciò in quanto la contribuzione va corrisposta qualora i compensi, corrisposti tra tutti i committenti, sia superiore ai 5mila euro per anno civile (primo gennaio – 31 dicembre)

Per maggiori informazioni, di seguito, l’art. 54-bis del decreto legge 50/2017

ART. 54-bis Disciplina delle prestazioni occasionali. Libretto Famiglia. Contratto di prestazione occasionale

Entro i limiti e con le modalità di cui al presente articolo è ammessa la possibilità di acquisire prestazioni di lavoro occasionali, intendendosi per tali le attività lavorative che danno luogo, nel corso di un anno civile:

  • a) per ciascun prestatore, con riferimento alla totalità degli utilizzatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro;
  • b) per ciascun utilizzatore, con riferimento alla totalità dei prestatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro;
  • c) per le prestazioni complessivamente rese da ogni prestatore in favore del medesimo utilizzatore, a compensi di importo non superiore a 2.500 euro; c-bis) per ciascun prestatore, per le attività di cui al decreto del Ministro dell’interno 8 agosto 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 195 del 23 agosto 2007, svolte nei confronti di ciascun utilizzatore di cui alla legge 23 marzo 1981, n. 91, a compensi di importo complessivo non superiore a 5.000 euro

Leggi anche:

La prestazione occasionale preclude la possibilità di percepire la Naspi?

Sto per terminare i 24 mesi di utilizzazione di un lavoratore somministrato, per continuare per altre 2 settimane posso usare una prestazione autonoma occasionale?

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 672 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Al termine di un rapporto a tempo determinato ho diritto alla NASpI?

La NASpI spetta a qualsiasi lavoratore che perde il posto non per sua volontà, ricomprendendo anche i rapporti a tempo determinato. L’importante è che siano presenti questi tre requisiti: stato

Mi può spiegare per quale motivo la mia azienda mi chiede di comunicare la prima data di iscrizione AGO?

L’articolo 2, comma 18, della Legge n. 335/1995 dispone che per i lavoratori, privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, che si iscrivono per la prima volta a forme

Se una persona, iscritta nelle liste di mobilità, lavora con contratto a termine 12 mesi e poi successivamente viene confermata a tempo indeterminato entro il 2015, l’azienda, oltre ad avere lo sgravio per i successivi 12 mesi gode anche delle agevolazioni degli 8mila euro per 3 anni ?

In relazione agli incentivi per l’assunzione di lavoratori iscritti nelle liste di mobilità ex art. 6 della legge n. 223/1991, risulta cumulabile con l’esonero contributivo esclusivamente il contributo di cui

2 Commenti

  1. Domenico
    Ottobre 30, 16:42 Reply

    A mio modesto parere:
    1) la contribuzione si versa, non si corrisponde ( corrispondere mi sembra un verbo più appropriato alla retribuzione)
    2) compensi è un nome al plurale, quindi anche il verbo ad esso legato va al plurale, quindi : SIANO
    3) ….DA TUTTI i committenti e non….. tra tutti i committenti
    Dunque sarebbe stato corretto scrivere:
    …..Ciò in quanto la contribuzione va VERSATA qualora i compensi, corrisposti DA TUTTI i committenti, SIANO superiori ai 5 mila euro per anno civile

    • Roberto
      Novembre 02, 21:18 Reply

      La ringrazio per le correzioni apportate.

Lascia un commento