fbpx

Dimissione con “buonuscita” formalizzata con una lettera firmata dal lavoratore. È corretta come procedura?

Dimissione con “buonuscita” formalizzata con una lettera firmata dal lavoratore. È corretta come procedura?

Un nostro dipendente vuole andar via e, per questo, vorrebbe un “contributo” che l’azienda è favorevole a dare. Presenterà quindi una dimissione con preavviso più breve rispetto a quanto previsto dal Ccnl e gli abbiamo accordato una buonuscita di 6 mensilità. Vorremmo formalizzare tutto in una lettera da far firmare al lavoratore. È corretta la procedura?

Sarebbe preferibile stipulare un accordo di conciliazione in sede sindacale, in modo da contemperare una serie di prescrizioni:

  • con l’accordo, viene meno l’onere per il lavoratore di comunicare le dimissioni online;

  • la “buonuscita” può essere classificata come “incentivo all’esodo” ed essere decontribuita per l’azienda;

  • la definizione in sede cd. “protetta”, blocca eventuali ricorsi da parte del lavoratore.

Per maggiori informazioni leggi anche:

COVID-19: procedure attive dell’Inps per congedi e permessi 104

L’Istituto di Previdenza ha emanato le procedure di compilazione e invio on line delle domande relative al congedo e permessi 104 per l’emergenza COVID-19

Covid-19: il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti [E.Massi]

Il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti: il punto sulle nuove disposizioni per datori di lavoro e dipendenti

Covid-19 e lavoro: Normativa di settore, decreti e misure per gestire l’emergenza

Sezione provvedimenti riguardanti l’emergenza sanitaria da Covid-19

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 647 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Un lavoratore che percepisce un’indennità di sostegno del reddito può prestare la propria attività attraverso il lavoro accessorio ?

L’art. 8 della legge n. 15/2014 ha prorogato al 31 dicembre 2014 la possibilità per i titolari di prestazioni di sostegno al reddito, di effettuare prestazioni di lavoro accessorio nel

Ho l’obbligo di emettere il Libro Unico del Lavoro per un tirocinante?

Il Vademecum sul libro unico del lavoro, predisposto dal Ministero del Lavoro nel 2008, non prevede l’obbligatorietà di iscrizione nel LUL dei tirocinanti. Detto ciò, qualora si corrisponda l’indennità di

Nel calcolo delle 30 giornate effettive di lavoro nei 12 mesi precedenti, per avere la NASPI, rientrano anche i giorni di malattia che hanno procurato il licenziamento per superamento del periodo di comporto?

Le giornate di lavoro effettivo per avere la NASPI sono le giornate di effettiva presenza al lavoro a prescindere dalla loro durata oraria. In particolare, esse sono indicate nel flusso

1 Commento

  1. Ayouba
    Ottobre 20, 11:32 Reply

    Sono un dipendente,come faccio a chiedere buonuscita lavoro con un contratto indeterminato da 2014
    Qualcuno mi può aiutare?

Lascia un commento