Nelle prossime settimane avrò bisogno di una segretaria, posso assumerla come lavoratore autonomo occasionale?

Nelle prossime settimane avrò bisogno di una segretaria, posso assumerla come lavoratore autonomo occasionale?

No, in quanto l’attività di segreteria poco si presta a modalità autonome di gestione della prestazione lavorativa. In parole povere, una segretaria è una impiegata che, ordinariamente, lavora sotto la direzione ed il controllo dell’imprenditore e non ha alcuna autonomia nella gestione le attività da svolgere.

Come già indicato in questo precedente articolo sullo stesso argomento:

“In virtù di queste specifiche ritengo che non sia possibile il “lavoro autonomo occasionale” e che il contratto da prendere in considerazione debba essere quello subordinato o di somministrazione”. ​

Di seguito un estratto dall’articolo: “I vantaggi del contratto di somministrazione sull’inserimento diretto

“Il contratto a tempo determinato e la somministrazione di manodopera hanno caratteristiche molto diverse tra loro. La somministrazione tramite Agenzia per il Lavoro, con debita autorizzazione ministeriale, rappresenta lo strumento dominante per le aziende che necessitano di una temporanea integrazione dell’organico.

Tale forma di inserimento lavorativo costituisce il principale concorrente per il contratto a tempo determinato ad inserimento diretto in azienda. Anche nei costi esiste una piccola differenza: il contratto a termine ha un costo leggermente inferiore, in quanto al costo del lavoro si aggiunge il margine per l’Agenzia. Tuttavia va tenuto conto che i costi maggiori, anche se particolarmente esigui, sono comunque “ammortizzati” dalla facilità e dalla flessibilità di utilizzo […] In conclusione lo strumento della somministrazione è una forma di lavoro che va incentivata, in quanto può contribuire al miglioramento del mercato del lavoro e portare un giovamento anche per i lavoratori che avranno una maggior tutela dei propri diritti”.

Per maggiori informazioni di seguito l’art. 2222 c.c.. che disciplina il lavoro autonomo occasionale:

[…] Quando una persona si obbliga a compiere verso un corrispettivo [2225] un’opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente, si applicano le norme di questo capo, salvo che il rapporto abbia una disciplina particolare nel libro IV[1655][…]

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 580 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Sono incinta al terzo mese di gravidanza. In caso di dimissioni ho diritto alla disoccupazione (NASpI)?

L’accesso alla NASpI, sussistendone gli altri requisiti, è consentito anche nel caso di dimissioni intervenute durante il periodo tutelato di maternità, ossia a partire da 300 giorni prima della data

In caso di mancata prestazione di un lavoratore a chiamata, viene prevista una sanzione amministrativa per il fatto che non ho provveduto a comunicare l’annullamento?

No, si ritiene che non vi sia una sanzione per il mancato annullamento. Sicuramente l’istituto previdenziale richiederà i contributi per la “ prestazione ”

Devo trasferire un dipendente all’estero. Richiedo l’autorizzazione all’Ispettorato territorialmente competente o a quello regionale?

Dal 24 settembre 2015 non è più richiesta l’autorizzazione preventiva ministeriale per l’impiego all’estero di personale da parte delle aziende (Decreto Legislativo n.151/2015). A fronte di ciò, il contratto di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento