Legge di Stabilità 2015 : agevolazioni alle assunzioni e soppressione sgravi contributivi Legge 407/90, incentivi a confronto

stabilita_2015La Legge di Stabilità per il 2015 approderà nell’Aula della Camera a partire dal 27 novembre. Uno slittamento di tre giorni rispetto alla data prevista inizialmente del 24 novembre.Tra gli emendamenti proposti, in particolare, quelli all’art.12 che introduce lo sgravio contributivo per i neoassunti a tempo indeterminato.
Lo sgravio consiste nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, nel limite massimo di 8.060 euro annui per tutte le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, con la sola esclusione dei contratti di apprendistato, dei contratti di lavoro domestico e del settore agricolo, decorrenti dal 1° gennaio 2015 e stipulati entro il 31 dicembre 2015, per un periodo massimo di 36 mesi.
Perché sussista l’effettivo diritto a fruire dell’agevolazione, lo status occupazionale del lavoratore deve congiuntamente possedere due requisiti:

1) non deve essere stato occupato a tempo indeterminato nei sei mesi che precedono l’assunzione;
2) non deve aver avuto rapporti di lavoro, con l’azienda che lo assume o altri datori di lavoro che appartengano al medesimo gruppo di imprese, nei tre mesi che precederanno l’entrata in vigore della Legge stessa.

Tuttavia lo sgravio, pur essendo definito totale, sottostà a tre rilevanti limitazioni:

  • importo massimo pari a 8.060 euro annui;
  • esclusione dallo sgravio dei contributi Inail;
  • possibilità per il lavoratore di essere assunto con l’agevolazione una volta soltanto.

Di contro, la Legge 407/90 prevede il pagamento nella misura del 50% dei contributi previdenziali ed assistenziali per un periodo di trentasei mesi per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati, sospesi o in Cig da almeno ventiquattro mesi. Nel caso in cui tali assunzioni siano effettuate da imprese operanti nelle zone svantaggiate del Mezzogiorno ovvero da imprese artigiane, lo sgravio raggiunge il 100% della contribuzione totale a carico del datore di lavoro. Lo sgravio include dunque sia i contributi da versare all’Inps che quelli destinati all’ Inail e la fruizione dello stesso è ripetibile, ricorrendone le condizioni, in capo al medesimo lavoratore.
Dal punto di vista economico, il nuovo sgravio risulta sicuramente più conveniente per il datore di lavoro del Centro-nord non artigiano, in quanto include interamente i contributi Inps mentre la legge 407/90 in questi casi prevede soltanto il 50% di riduzione.

Tuttavia, l’esistenza del tetto massimo di fruibilità, 8.060 euro annui, rende il nuovo beneficio meno conveniente sia all’aumentare della retribuzione corrisposta al lavoratore  che all’aumentare del tasso Inail, non essendo prevista l’estensione dello sgravio anche ai contributi assistenziali.

In conclusione, se la legge di Stabilità 2015 sarà approvata “secondo il testo attuale”, andrà a sopprimere i benefici contributivi dell’art. 8, comma 9, della Legge n. 407/1990, l’incentivo all’assunzione più utilizzato dai datori di lavoro negli ultimi 24 anni. Inoltre, a partire dal 1 gennaio 2016 non ci saranno sgravi contributivi di alcun genere in favore delle assunzioni a tempo indeterminato.

Tabella comparazione sgravi *(secondo il “testo attuale” al 21/11/2014 , non sono escluse modifiche)

stabilita

Nuovi articoli sulla Legge di stabilità 2016 

×

Poletti : «Il Jobs Act, una svolta epocale per un mercato del lavoro più efficiente, equo e inclusivo»

Poletti : «Il Jobs Act, una svolta epocale per un mercato del lavoro più efficiente, equo e inclusivo»

Il Jobs Act è un percorso di riforma ormai quasi completato, almeno per quel che riguarda gli aspetti legislativi. Possiamo tirare le prime somme e fare un primo bilancio complessivo? «Portare a termine una riforma complessiva ed organica della normativa in materia di lavoro ha richiesto un impegno davvero straordinario, dati anche i tempi ristretti in cui l’abbiamo fatto. Bisogna tenere conto che abbiamo scritto i decreti di attuazione della delega entro sei mesi dalla sua approvazione, rispettando il limite temporale

Controlli a distanza e sugli strumenti di lavoro: l’informativa al lavoratore [E.Massi]

Controlli a distanza e sugli strumenti di lavoro: l’informativa al lavoratore [E.Massi]

Un passaggio molto importante della recente normativa che ha cambiato la struttura e l'impostazione dell'art. 4 della legge n. 300/1970 è rappresentato dall'obbligo di informare i dipendenti sui controlli in azienda, qualora si intenda utilizzarli per " tutti i fini connessi al rapporto di lavoro".  Si tratta di un passaggio essenziale ed obbligatorio se si desidera utilizzare tutte le informazioni desunte sia dai controlli a distanza attraverso la strumentazione per la quale è intervenuto l'accordo sindacale o, in alternativa, il

Legge di stabilità 2016: le agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato [E.Massi]

Legge di stabilità 2016: le agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato [E.Massi]

L’esonero contributivo correlato alle assunzioni a tempo indeterminato viene prorogato anche nel 2016, ma la disposizione, contenuta nei commi compresi tra il 178 ed il 181 della legge 28 dicembre 2015 n. 208 ( Legge di stabilità 2016 )ne ha ridotto sia gli importi che la durata. Il tutto si inquadra in uno sforzo del Legislatore, finalizzato a favorire l’occupazione in pianta stabile del personale  e che, attraverso i Decreti Legislativi n. 23/2015, n. 81/2015 e n. 151/2015 ha reso più facile,

Anno 2016: la ricerca del miglior incentivo per l’ occupazione [E. Massi]

Anno 2016: la ricerca del miglior incentivo per l’ occupazione [E. Massi]

Cosa succederà nel 2016? E’ questa, una delle domande ricorrenti tra gli operatori del mondo del lavoro che riguarda l’esonero contributivo per i nuovi assunti il quale, generosamente riconosciuto nel 2015 per i tre anni successivi alla instaurazione dei rapporti, a chi, in un’ottica di occupazione stabile, ha proceduto ad assunzioni a tempo indeterminato, scadrà il prossimo 31 dicembre. Il disegno di legge di Stabilità per l’anno 2016, presentato dall’Esecutivo all’approvazione del Parlamento, ripropone il beneficio, sia pure in misura ridotta

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Marialuisa Santoro

A cura di : Marialuisa Santoro

Consulente del lavovo Generazione vincente Spa http://generazionevincente.it/

Potrebbero interessarti anche:

115 thoughts on “Legge di Stabilità 2015 : agevolazioni alle assunzioni e soppressione sgravi contributivi Legge 407/90, incentivi a confronto

  1. mass

    “2) non deve aver avuto rapporti di lavoro, con l’azienda che lo assume o altri datori di lavoro che appartengano al medesimo gruppo di imprese, nei tre mesi che precederanno l’entrata in vigore della Legge stessa.”

    Vorrei capire il perchè di questa clausola..

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Il lavoratore non deve essere assunto nè nell’azienda dove ha già avuto rapporti di lavoro nè in aziende che appartengono allo stesso gruppo di quest’ultima. Questo per evitare che un dipendente cessi il proprio rapporto di lavoro per essere successivamente assunto con lo sgravio triennale.

      • Maria

        Buongiorno
        Lavoro in una società da circa tre anni sono assunta con un contratto del commercio a tempo indeterminato.
        Il mio datore di lavoro ci ha comunicato che a breve noi dipendenti verremo assunti da una società esterna, faranno un passaggio diretto.
        Dice che noi saremo comunque alle sue dipendenze x ogni sul libretto di lavoro sarà comunque il timbro della società .È possibile , trattasi di agenzie interinale?
        Pro e contro?
        La ringrazio per l attenzione
        Maria paonessa

  2. andrea

    Salve,
    la prego di verificare il punto 2) … in quanto mi risulta, guardando il testo che ci si riferisca ai soli rapporti a tempo indeterminato, e non a quelli a termine. Rapporti che dovremo/potremo fare cessare per poi riassumere a tempo indeterminato.
    Inoltre, Le chiedo se a suo parere sia applicabile a questa agevolazione la limitazione prevista dalla 92/2012 relativamente alle violazioni del diritto di precedenza.
    La ringrazio.

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buongiorno, l’esclusione si riferisce ai lavoratori occupati con contratto a tempo indeterminato nei sei mesi precedenti presso un’altra azienda ed ai lavoratori che sono stati occupati, sempre a tempo indeterminato, in aziende appartenenti allo stesso imprenditore, nei tre mesi precedenti l’entrata in vigore della legge. Per cui, tali limitazioni, non dovrebbero riguardare i lavoratori con un contratto a termine in corso. Per quanto riguarda l’eventuale limitazione lagata al diritto di precedenza, ancora non è chiara la tipologia dello sgravio: da un lato sembrerebbe avere natura di “sgravio contributivo” e quindi agevolazione contributiva, dall’altro di “esonero contributivo”. Nel primo caso, ci sarebbero una serie di condizioni di fruibilità tra cui il rispetto dei diritti di precedenza.

        • marialuisa santoromarialuisa santoro

          Buongiorno,
          il contratto di apprendistato e comunque un “contratto a tempo indeterminato” per cui, non dovrebbe essere possibile la nuova assunzione con lo sgravio triennale. Infatti il lavoratore non deve essere stato occupato a tempo indeterminato nei sei mesi che precedono l’assunzione.

          • marta

            Io ad oggi ho questo problema: Ad un dipendete si chiuso il contratto di apprendistato regolato dal Dlgs 273/2003 il 06/06/2015. A settembre la stessa azienda lo vorrebbe riassumenre a tempo indeterminato con la legge di stabilità .il mio dubbio è, proveniedo da APPRENDISTATO (se pur considerato a tempo indeterminato) ma non essendolo effettivamente , posso procedere all’assunzione nonostante non siano passarti i sei mesi?
            grazie

  3. michele siano

    Nelle difficoltà di questa riforma che si appresta ad entrare in vigore, ma che ancora non lo è, mi riallaccio ad una risposta che ha già dato ad un collega….le nuove assunzioni riguardano lavoratori che nei 6 mesi precedenti non siano stati parte di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato in generale…questo potrebbe far intendere che esclusi dai limiti siano anche i contratti termine…..ancora non è legge e non si hanno certezze di manovra….ma cosa succede se un contratto a termine, avviato dopo l’entrata in vigore del d.lgs 34 e scadente al 31 dicembre cessa naturalmente…. lo stesso lavoratore potrebbe essere riassunto anche dopo qualche giorno con l’esenzione contributiva 2015?
    Spero poter ricevere chiarimento
    Ringrazio
    Cordiali saluti

  4. marialuisa santoromarialuisa santoro

    Buonasera,
    anche se il disegno di legge di stabilità è stato approvato al Senato e si è in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale per l’emanzione dei decreti, l’interpretazione della riforma risulta ancora difficoltosa.
    L’articolo 12 della suddetta legge, nell’elencare le limitazioni all’applicazione dello sgravio triennale, si riferisce espressamente ai rapporti di lavoro a tempo indeterminato. Per cui, è ipotizzabile, che il lavoratore con contratto di lavoro a tempo determinato in scadenza il 31 dicembre, possa essere successivamente assunto con contratto a tempo indeterminato usufruendo dello sgravio triennale.

  5. Monica

    io sono socia in una snc, a fine anno vogliamo chiudere. Ad inizio 2015 dovrei essere assunta come dipendente a tempo indeterminato in una ditta artigiana però vogliono prima essere sicuri di avere sgravi. Avranno questi sgravi?

    • Marialuisa SantoroMarialuisa Santoro

      Buonasera Monica,
      uno dei limiti all’assunzione con lo sgravio triennale, riguarda i lavoratori che nei sei mesi precedenti l’assunzione stessa erano occupati a tempo indeterminato. Lei è socia di una snc per cui, non avendo un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, non dovrebbero esserci limiti ad una sua assunzione usufruendo degli sgravi previsti dalla legge di stabilità 2015.

  6. Luigi

    Buongiorno, ho un rapporto di lavoro da libero professionista con una società che dura da circa 18 mesi, può il datore di lavoro assumermi a tempo indeterminato ed avere lo sgravio previsto dalla legge di stabilità? Tale legge sarà approvata entro fine anno per cui già al 1 gennaio 2015 sarà effettiva o c’è il pericolo che il tutto slitti e a gennaio ci sarà ancora una confusione tremenda? grazie.

    • Marialuisa SantoroMarialuisa Santoro

      Buonasera Luigi,
      il limite riguarda i rapporti di lavoro a tempo indeterminato ed essendo Lei un libero professionista, non dovrebbero esserci problemi legati ad una sua assunzione a tempo indeterminato usufruendo degli sgravi previsti dalla legge di stabilità 2015.
      Per quanto concerne l’approvazione dei decreti attuativi della Legge, entro fine dicembre ci sarà un primo pacchetto di provvedimenti che dovrebbero far partire da gennaio 2015 il contratto a tutele crescenti, ma nulla è ancora certo.

    • Marialuisa SantoroMarialuisa Santoro

      Buonasera Daniele,
      ancora non è chiara la tipologia dello sgravio poichè da un lato sembrerebbe avere natura di “sgravio contributivo” e quindi agevolazione contributiva, dall’altro di “esonero contributivo”.
      In ogni caso, i tre anni di assunzione sono validi ai fini pensionistici.

  7. Sabrina

    Buongiorno,

    ho visto che il disegno di legge è stato pubblicato oggi in Gazzetta. Sono confermati gli incentivi per la trasformazione dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato all’interno della stessa azienda? Inoltre, in caso affermativo, visto che il mio contratto a tempo determinato scade ad inizio gennaio, si potrà procedere con il nuovo contratto indeterminato anche prima dell’uscita dei decreti attuativi?

    Grazie.

    • Paolo

      Buonasera,
      Le chiedo un suo parere circa i seguenti aspetti:
      1) un al lavoratore co.co.pro. con contratto in scadenza il 31.12.2014, potrà essere assunto dall’attuale impresa committente a gennaio 2015 con le agevolazioni previste dalla Legge di stabilità? A mio avviso SI in quanto trattasi di co.co.pro. a tempo determinato e non di lavoro subordinato a tempo indeterminato.
      2) un lavoratore che ha in essere un contratto “a chiamata” a tempo indeterminato presso altro datore di lavoro presso il quale presta attività solo saltuariamente potrà essere assunto con gli incentivi previsti dalla Legge di stabilità nel 2015?A mio avviso NO, in quanto trattasi comunque di un contratto a tempo indeterminato.
      3) l’incentivo non risulta cumulabile con altri esoneri o riduzione di aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente. Potrà essere cumulabile con incentivi previsti in regime “deminimis” da parte della normativa regionale?
      Grazie.

      • marialuisa santoromarialuisa santoro

        Buonasera Paolo,
        concordando con le risposte che si è dato ai punti 1) e 2), sempre con la dovuta cautela poichè la legge non è ancora chiara, per quanto riguarda il punto 3), lo sgravio non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente, il che lascerebbe altresì presumere che lo stesso rimanga soggetto anche alla disciplina comunitaria degli aiuti “de minimis” .

      • fede

        buongiorno, le chiedo un parere circa i seguenti aspetti:
        Sono Federica di anni 23, il mio primo contratto di lavoro a tempo indeterminato come aiuto commessa presso una società privata è stato dal 17.03.2012 al 31.12.2012 con 24 ore settimale con un reddito di euro 8.967,95 , rinnovato con 12 ore settimale dal 1.01.2013 al 31,12,2013 con un reddito di euro 7.998,59,
        – dal 10.10.2014 risulto disoccupata ed iscritta presso il Centro d’Impiego ,
        – vorrei sapere se rientro con le nuove norme 2015 circa i benefici per l’azienda per nuovo contratto a tempo indeterminato presso altra azienda con altra mansione.
        Grazie – Federica

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Sabrina,
      finchè non verrà emanato il decreto attuativo riguardante lo sgravio triennale, non sarà possibile procedere con le assunzioni agevolate.
      L’articolo 12 della legge di stabilità 2015, nell’elencare le limitazioni all’applicazione dello sgravio triennale, si riferisce espressamente ai rapporti di lavoro a tempo indeterminato. Per cui, è ipotizzabile, che Lei possa essere assunta con contratto a tempo indeterminato usufruendo dello sgravio triennale. Bisogna però attendere l’approvazione definitiva.

      • Sabrina

        Grazie Marialuisa.

        E’ possibile definire se la legge sia retroattiva? Ossia, l’azienda potrebbe stipulare il contratto a gennaio e beneficiare degli incentivi quando usciranno i decreti attuativi? In caso negativo, per non vanificare la possibilità dello sgravio, l’unica strada percorribile è quella di non rinnovare temporaneamente il contratto?

        Grazie.

        • marialuisa santoromarialuisa santoro

          Buonasera Sabrina,
          non credo che la Legge sia retroattiva, ed i benefici legati all’assunzione con sgravio triennale, è presumibile che siano validi solo nel momento in cui ci sarà l’approvazione definitiva.
          Per cui, è sempre meglio rinnovare il contratto a tempo determinato, se è possibile, in attesa delle linee guida definitive.

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Sabrina,
      c’è stato un ulteriore chiarimento in merito alla possibilità di trasformare un contratto a tempo determinato scaduto il 31/12/2014 in contratto a tempo indeterminato usufruendo dello sgravio triennale. In effetti l’assunzione deve essere una “nuova assunzione” per cui, ci dovrà essere l’interruzione e la nuova assunzione dopo qualche giorno

      • Sabrina

        Grazie Marialuisa,
        le chiedo un ultimo chiarimento. Il mio datore di lavoro a inizio gennaio ha deciso di farmi un’estensione del contratto determinato di ulteriori 6 mesi, il che comporta che il mio contratto scadrà il prossimo giugno. Dalla circolare INPS n. 17 del 29 gennaio paragrafo 4, mi sembra di capire che il fatto che abbia avuto un contratto per più di sei mesi non costituisca un problema per usufruire dell’agevolazione, ma la mia domanda è la seguente: possiamo trasformare subito il contratto da determinato a indeterminato o dobbiamo attendere il termine naturale?

        In caso sia necessario attendere, in base alle stime del vostro settore, pensa che possa sussistere il rischio che a giugno siano terminati i fondi messi a disposizione?

        Una variazione dell’attuale contratto, ad esempio un inquadramento in un livello superiore e/o con responsabilità differenti, permetterebbe di considerare l’assunzione come nuova e di non dover quindi aspettare giugno?

        Grazie ancora per la disponibilità.

  8. Clara

    Salve,
    io ho scoperto oggi pomeriggio di avere lo stesso problema di Sabrina qui sopra con la differenza che il mio contratto a Tempo Determinato scade al 31/12/14. Inoltre la proposta alternativa da parte dell’azienda è di farmi aprire partita iva o lasciarmi a casa e assumermi dopo circa sei mesi per rientrare nelle agevolazioni. Ci puó illuminare gentilmente?

    Grazie!!!

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buongiorno Clara,
      per Lei vale la stessa risposta che ho dato a Sabrina.
      La legge si riferisce ai contratti a tempo indeterminato. Per tale motivazione, non comprendo l’iter che la sua azienda vuole seguire dato che, il lavoratore assunto con lo sgravio triennale non deve essere stato occupato a tempo indeterminato nei sei mesi che precedono l’assunzione e Lei no ha tale tipologia di rapporto.

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Clara,
      come ho scritto a Sabrina c’è stato un ulteriore chiarimento in merito alla possibilità di trasformare un contratto a tempo determinato scaduto il 31/12/2014 in contratto a tempo indeterminato usufruendo dello sgravio triennale. In effetti l’assunzione deve essere una “nuova assunzione” per cui, ci dovrà essere l’interruzione e la nuova assunzione dopo qualche giorno

  9. robert

    Salve vorrei sapere se io lavoro come socio dipendente in una cooperativa con contratto indeterminato e voglio cambiare il lavoro. Il nuovo datore di lavoro potrà usufruire degli zgravi fiscale messi nella lwge di stabilità. Perché se no uno nel mio caso non potrà mai cambiare il posto di lavoro con questa lege

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Roberto,
      l’articolo 12 della legge di stabilità cita testualmente “perché sussista l’effettivo diritto a fruire dell’agevolazione, il lavoratore non deve essere stato occupato a tempo indeterminato nei sei mesi che precedono l’assunzione”. Per cui, se vuole essere assunto da un nuovo datore di lavoro usufruendo dello sgravio triennale, dovrà attendere che trascorrono sei mesi.

  10. MArco

    Il mio caso è il seguente:
    Contratto a termine con scadenza 31/12/2014
    L’azienda propone una trasformazione a tempo indeterminato senza interruzione del rapporto

    La mia domanda:

    Con la trasformazione può usufruire degli sgravi INPS della Legge di stabilità nel 2015 oppure per beneficiarne merita interrompere il rapporto e assumerla exnovo?

  11. marialuisa santoromarialuisa santoro

    Buonasera Marco,
    essendo il suo rapporto a tempo determinato, è presumibile che il rapporto di lavoro possa essere trasformato a tempo indeterminato usufruendo dello sgravio triennale.
    Tuttavia, non abbiamo la certezza che a partire dal 1 gennaio 2015 la legge sia effettiva

  12. Bruna

    Buon giorno
    Il mio caso è contratto a tempo determinato scadenza 31/12/14, dalle risposte ho capito che non rientro nell’obbligo dei sei mesi di disoccupazione ma vorrei sapere per essere riassunto con la stessa ditta devo attendere tre mesi? da che data decorrono questi tre mesi?
    Grazie buona giornata

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Bruna,
      il suo contratto ormai sarà scaduto. Essendo un rapporto a tempo determinato e non indeterminato, può essere assunta dalla stessa azienda usufruendo degli sgravi

  13. Stefano

    Per la trasformazione di un contratto a chiamata in un contratto part-Time o full-Time a tempo indeterminato quindi non esistono sgravi. Questa manovra offre solo agevolazioni per l’assunzione di persone che non sono occupate da almeno 6 mesi???

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera,
      per poter usufruire dello sgravio, bisogna attendere la scadenza naturale del contratto a tempo determinato e stipulare un nuovo contratto a tempo indeterminato usufruendo dello sgravio triennale. L’assunzione deve essere “nuova” ed è consigliabile che ci sia qualche giorno di interruzione tra un rapporto e l’altro.

  14. Tiziana

    Buongiorno.
    Mio figlio è un anno che non lavora. E’ stato chiamato da una società per uno stage di 6 mesi. Ha iniziato il 7 gennaio 2015 e fino al 14 sarà una forma di collaborazione. Dal 15, quindi inizia lo stage.
    Potrebbe anche lui sperare in un futuro contratto a tempo indeterminato con agevolazioni per la Società?
    Grazie

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Tiziana,
      lo stage non è configurabile come rapporto a tempo indeterminato per cui, suo figlio potrà essere successivamente assunto a tempo indeterminato, entro l’anno 2015, con l’agevolazione prevista dalla legge.

  15. Lucio

    Salve. io sono un libero professionista con partita iva. volevo sapere se un’azienda mi può assumere beneficiando degli sgravi fiscale messi nella legge di stabilità. nel caso in cui questo non fosse possibile, volevo sapere se esiste un modo per poterne usufruire.

    Grazie

  16. marialuisa santoromarialuisa santoro

    Buonasera Lucio,
    se lei è un libero professionista ed in quanto tale non ha in essere un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, può essere assunto con l’agevolazione triennale

  17. maurizio

    buongiorno,
    scadenza contratto a tempo determinato il 16/01/15 .Per usufruire sgravi faccio fare qualche giorno di stop .Quindi e’ consigliabile fare i voucher in attesa di chiarimenti definitivi o di moduli o modalita’per assunzione appropriati o partire subito con il contratto indeterminato vecchio sistema?’

  18. marialuisa santoromarialuisa santoro

    Buongiorno Maurizio,
    per il contratto a tempo determinato in scadenza oggi, le consiglierei di far passare qualche giorno ed assumere la persona direttamente con contratto a tempo indeterminato. Anche se l’Inps non ha ancora emanato la circolare esplicativa per la fruizione degli sgravi, credo ci sarà anche l’indicazione su come recuperare il pregresso. Svariate aziende stanno agendo in questo modo. Tuttavia, è solo un mio parere a riguardo.

  19. Sergio

    Buonasera,
    sono in procinto di cambiare azienda e l’entrata in vigore del jobs act mi mette leggermente i bastoni fra le ruote.

    Mi spiego meglio, ho rassegnato a dicembre le mie dimissioni presso la mia attuale azienda (nella quale ero assunto a tempo indeterminato). Il preavviso scade il 31 gennaio, pertanto dal 2 febbraio sarei libero di essere assunto dal nuovo datore di lavoro.

    Il mio futuro datore di lavoro, alla luce dei cambiamenti imposti dal jobs act, mi vorrebbe inizialmente assumere a tempo determinato per poi assumermi a tempo indeterminato non appena saranno trascorsi i 6 mesi di contratto a tempo determinato necessari per accedere agli sgravi.

    Tutto questo rappresenta una manovra corretta e legittima da parte del mio futuro datore oppure ho motivo di preoccuparmi?

    grazie per la cortese risposta

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Sergio,
      lei può essere assunto a tempo determinato per 6 mesi, si consiglia di far passare almeno un giorno prima dell’assunzione successiva a tempo indeterminato usufruendo degli sgravi

  20. calogero

    Buonasera. Vorrei capire bene questa legge visto che sono un lavoratore a tempo determinato con contratto di 213 giornate in un ente regionale abbiamo diritto al tempo indeterminato ? Grazie

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Calogero,
      allo sgravio possono accedere tutti i datori di lavoro privati, compresi quelli del settore agricolo, ma non è rivolto alle Pubbliche Amministrazioni

  21. Jessica

    Buongiorno, io attualmente sto lavorando presso un azienda con un contratto a tempo indeterminato. Se venissi assunta da una nuova azienda (sempre dello stesso settore) con un contratto a termine o con i voucher per sei mesi poi la stessa azienda potrebbe assumermi a tempo indeterminato beneficiando delle agevolazioni?

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Jessica,
      trascorsi sei mesi con contratto di assunzione “non a tempo indeterminato”, può liberamente essere assunta beneficiando dello sgravio triennale.
      Se mi permette un consiglio, se lavora a tempo indeterminato in un’azienda con più di 15 dipendenti, non cambi lavoro perchè quando entrerà in vigore il provvedimento relativo al contratto a tutele crescenti, non avrà più appunto le stesse “tutele” che ha ora

  22. Lorenzo

    Non mi riesce di capire perché la norma specifica i 3 mesi presso la stessa azienda: se ho i 6 mesi senza tempo indeterminato al momento dell’assunzione è implicito anche che negli ultimi 3 non sia stato assunto a tempo indeterminato dalla azienda che vuole usufruire dello sgravio.

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buonasera Federico,
      se si riferisce alla possibilità di trasformare un rapporto di lavoro a T.D. in un rapporto a T.I. beneficiando dello sgravio triennale, la risposta è affermativa. Inizialmente, dato che lo sgravio riguarda le nuove assunzioni, l’orientamento è stato quello di attendere la scadenza naturale del contratto a T.D. e dopo anche un giorno procedere con l’assunzione a T.I. Successivamente, la circolare INPS n.17 del 29 gennaio 2015, ha chiarito che anche la trasformazione del contratto da T.D. a T.I. è configurabile come nuova assunzione.

  23. paolo

    Buonasera,
    mia moglie ha un contratto a chiamata a tempo indeterminato e lo stesso datore di lavoro vuole assumerla come dipendente a tempo indeterminato. Secondo lei usufruirà dei nuovi vantaggi? In base a ciò che ho letto essendo un contratto a lavoro intermittente, a prescindere dalla durata, dovrebbe averne i benefici.

  24. Francesco

    Buon giorno, ho 43 anni e sono un artigiano socio di una snc, per mancanza di lavoro un socio dovrebbe uscire dalla societa’, vorrei sapere se posso sperare che un eventuale ditta possa assumermi usufruendo di questi sgravi fiscali. Grazie

  25. Anna

    Buonasera, qualcuno saprebbe dirmi se i 6 mesi di disoccupazione sono considerati effettivamente tali dalla cessazione (causa dimissioni)dell’ ultimo rapporto di lavoro a tempo indeterminato oppure si intendono come mesi di anzianità di disoccupazione.non avendo comunicato in tempo al centro per l impiego la cessazione del rapporto di lavoro ho perso tutti i mesi di anzianità e mi chiedevo se il nuovo datore di lavoro potrà usufruire di tali sgravi fiscali
    grazie
    Anna b.

  26. antonio

    Mio figlio ha aperto una partita iva( l’unico modo per poter lavorare) a fine 2014. Ora è in prova presso un’azienda per un mese è potrebbe anche essere assunto con contratto di apprendistato. E’ compatibile con la sua posizione di iscritto alla P.I. (super minimi)?
    Grazie

  27. Luca

    Buongiorno, mia moglie , libera professionista sta per essere assunta con contratto part ti è a tempo indeterminato, le hanno chiesto di presentare certificato di disoccupazione con cui certifica che nel 2015 non guadagnerà più di 4500 euro.
    Se dopo essere stata assunta dovesse trovare altro contratto libero professionale o fatturare più di 4500 euro extra sarebbe un problema ? o con l’assunzione decadendo lo stato di disoccupazione si azzera tutto?
    Grazie

  28. Silvia

    Buonasera, sono al momento assunta con contratto di apprendistato di 3 anni (sono passati al momento 5 mesi dall’avvio del contratto).
    Sto per cambiare azienda (il lavoro e sempre lo stesso) e nella nuova mi hanno proposto un contratto a trmpo determinato di 6 mesi + successivamente tempo indeterminato con la legge di stabilita. Ho letto dai precedenti post che la cosa e fattibile per il nuovo datore di lavoro,giusto??ma eventualmente non potrebbe farmi continuare l’apprendistato li essendo lo stesso settore?? Ho paura di trovarmi tra 6 mesi senza nulla…. Sapete,fidarsi e bene,non fidarsi e meglio!grazie mille per l’aiuto!!!!

  29. Sandro

    Purtroppo sono uno dei nuovi “fortunati” italiani, dopo 18 anni di lavoro mi trovo in mezzo alla strada con una famiglia di tre figlie, l’azienda di cui ero dipendente è appena fallita e presto sarò in mobilità, volevo sapere se a tutt’oggi chi mi assume viene agevolato con degli sgravi fiscali anche se l’assunzione fosse a tempo indeterminato, grazie

  30. Nicola Fiore

    Buonasera, a fine febbraio mi scade il contratto di apprendistato, L’azienda presso cui lavoro ha meno di 15 dipendenti, considerando che i contratti di apprendistato non rientrano nella legge di stabilità 2015, può assumermi con un contratto a tempo determinato di 6 mesi e successivamente a tempo indeterminato godendo degli sgravi fiscali. Grazie

  31. marco

    Buona sera.. vorrei sapere maggiori informazioni in merito al mio contratto di lavoro! Io sto lavorando per poste italiane, il primo contratto era x tre mesi, una settimana prima della scadenza del contratto mi hanno fatto preparare il certificato contributivo inps e il certificato storico del lavoro! Il contratto e statp prorogato x altri 5 mesi,sempre con contratto a tempo determinato.. secondo voi ce possibilità di un contratto a tempo indeterminato? Grazie in anticipo

  32. nicolo'

    buongiorno,
    avrei una richiesta da farvi…il mio contratto a tempo determinato scadra’ il 2 aprile…mi era stato prolungato di un anno ad aprile 2014 dopo che per 3 anni di seguito facendo le relative pause mi era stato rinnovato di anno in anno.con le ultime novita’ potrei usufruire dei benefici degli sgravi ed essere assunto a tempo indeterminato?l azienda puo’ ancora propormi un contratto a tempo determinato o non gli e’ permesso dalla nuova legge di stabilita’?io sono part time e potrebbero raggirare l ostacolo convertendomi il contratto a full time?

  33. Cladio

    Una domanda riguardo lo sravio contributio nuove assunzioni.
    La normativa dice che non è dovuto l’esonero contributivo per i contratti di Apprendistato e lavoro dometo.
    Ma e si trasforma un contratto di Apprendstato alla fine del perorso n un contratto a tempo indeterminato, lo sgravio viene calcolato o no?
    Grazi

  34. Alessandro

    Ma perche’ non si ritorna al sistema per tutti i lavorotori subordinati ai tre mesi di prova e poi per sempre il tempo indeterminato fino alla pensione a 35 anni per tutti.

  35. marilena

    Salve
    nei vari commenti della normativa ora è saltato fuori l incremento occupazionale per usufruire dell’agevolazione, quindi un tempo determinato e una successiva assunzione sempre dello stesso dipendente non farebbe incremento ULA.
    Cosa ne pensate?
    Ringrazio in anticipo

  36. Roberto

    Un lavoratore già in forza in una Ditta con contratto Par Time a tempo determinato,, se viene assunto da altra Ditta con contratto Part Time a tempo indeterminato, quest’ultima può usufruire dei benefici previsti dalla Legge di Stabilità ?

  37. Sabrina

    Buongiorno, sono attualmente in forza presso un’azienda con contratto appredistato professionalizzante (che scadrà a dicembre 2016); sto ricevendo varie risposte alle candidature, ma non appena sentono che sono assunta a tempo indeterminato, mi liquidano velocemente.
    la mia unica “speranza” è quella di far trascorrere 6 mesi di disoccupazione prima che qualche azienda possa essere interessata ad assumermi? o ho qulache speranza?
    grazie mille

  38. Adriana

    Possibilità per il lavoratore di essere assunto con l’agevolazione una volta soltanto.
    Che significa?
    che facendola una volta non la si può più fare?!….è finita?!

  39. Assunta

    Sono stata assunta con un contratto a tempo determinato scaduto in data 31/07/2014 e non più rinnovato. Ho provveduto ad informare il centro per ‘impiego di competenza territoriale della mia condizione di disoccupazione in data 09/04/2015.
    Nella situazione attuale, posso essere assunta con un contratto che benefici della Legge di Stabilità 2015 o dalle L 407/90?
    Grazie

  40. Cristiano Misino

    Buongiorno ho 48 anni attualmente lavoro presso una cooperativa con la mansione da autista (socio lavoratore )…sono segnato come part time a 4 ore al giorno, la mia domanda è se potrei usufruire di codeste agevolazioni facendomi assumere full time
    Grazie

  41. bartolo

    salve. lavoravo con un azienda da luglio 2014 fino a dicembre 2014 con contratto a tempo indeterminato poi sono stato assunto da un altra societa sempre con contratto a tempo indeterminato da dicembre all 8 maggio 2015 poi sono stato assunto di nuovo con la prima societa l 11 maggio avevo 9 mesi di anzianita al collocamento. posso usufruire dei vantaggi? grazie

  42. giovanna

    buongiorno, mi scusi un dipendente assunto con un contratto di lavoro part time, usufruendo dell’agevolazione triennale (190/2014) se venisse assunto da un’alta azienda per le ore restanti questa potrebbe usufruire dell’agevolazione triennale? ricordo di aver letto una risposta negativa in merito ma non trovo l’articolo. Grazie mille Le auguro buona giornata

  43. giuseppe

    salve.sono un dipendente assunto con la 407 a tempo indeterminato da una ditta di ristorazione,in estate mi fanno lavorare tutti i giorni,ok ma in inverno mi fanno lavorare 2 o3 giorni a settimana pagandomi solo i giorni lavorativi, volevo sapere se e corretta una situazione del genere,dove l’agevolazione per il dipendente,tutto ciò mi sa di truffa sia verso il lavoratore che verso l’istituto previdenziale,in questo modo abbiamo agevolato il datore di lavoro ma abbiamo una disoccupazione in nero ,in attesa di un vostro chiarimento distinti saluti da giuseppe.

  44. Antonio

    Salve, sono un dipendente con contratto di apprendistato di 3 anni in scadenza.
    L’azienda (alla scadenza dei 3 anni) mi ha proposto un contratto a tempo determinato di 1 anno! Possono farlo?
    P.S. Mi è stata inviata una lettera di “termine contratto di apprendistato” con la qualifica raggiunta.

    Grazie.

  45. giuseppe

    salve: scusate il mio discorso e tutto diverso di ciò che si parla, ma cerco un aiuto non so a chi rivolgermi,io sono un cuoco lavoro presso un ristorante assunto con la 407 a tempo pieno,ok in estate mi fanno lavorare 6 giorni a settimana e va bene percepisco per intero lo stipendio ok ma in inverno mi fanno lavorare 2 o 3 giorni al massimo percependo come stipendio solo quei pochi giorni che mi fanno fare,allora dico io dove sta l’agevolazione per l’operaio,loro si tengono un operaio a loro piacimento farlo lavorare quando gli fa comodo pagando una miseria di contributi ditemi voi se questa non e una truffa sia verso l’istituto previdenziale che verso l’operaio:p.s. per me questo e lavoro in nero nascosto oltre ad essere una truffa,se mi potete aiutare a risolvere questo problema e cosa posso fare per fare valere i miei diritti.,vi ringrazio in anticipo in attesa di una vostra risposta.

    • marialuisa santoromarialuisa santoro

      Buongiorno Giuseppe,
      capisco perfettamente il suo stato d’animo. Le consiglio di leggere attentamente il suo contratto di assunzione, perché è il documento nel quale sono indicate le informazioni che regolano il suo rapporto di lavoro (inquadramento, orario di lavoro, articolazione dello stesso, eccetera).
      Tante possono essere le ipotesi: è probabile che il suo rapporto di lavoro sia di tipo Part Time Verticale con modalità elastica che stabilisce variazioni in aumento dell’orario di lavoro temporalmente definite, oppure potrebbe esistere un accordo aziendale di secondo livello.
      Se il suo rapporto di lavoro fosse realmente di tipo Part Time, potrebbe trovare un’altra occupazione per le restanti ore fino al raggiungimento dell’orario pieno. Ne parli con il consulente del suo datore di lavoro, che non può negarle delucidazioni in merito al contratto di assunzione oppure si rivolga ad un patronato. Cordiali saluti

  46. LUCIO

    Buongiorno,
    in riferimento allo sgravio triennale INPS L. 190/2014
    1 -Può un azienda riassumere un ex dipendente licenziato in data 0803.2014 per compimento
    periodo di apprendistato (assunto in data 08.09.2010) e beneficiare dello sgravio triennale ?

    2 – Può un azienda riassumere un ex dipendente già assunto in passato con la L.407/90
    periodo di lavoro 01.08.2008 -11.07.2012 e beneficiare dello sgravio triennale?

  47. Caterina

    Salve.
    Il socio di una S.a.s. artigiana ( fratello del socio accomandatario/amministratore )
    può essere assunto con esonero contributivo L. 190/2014 o ulteriori agevolazioni?
    Grazie

  48. tiziana fortunato

    buongiorno,
    sono una lavoratrice assunta a tempo indeterminato part time (molto part time… 10 ore a settimana) presso una cooperativa, svolgendo funzioni da educatrice professionale, avrei la possibilità di essere assunta presso una ditta come impiegata amministrativa (presso la quale al momento sto sostituendo una maternità) sempre come part time (ma a 30 h settimanali). la ditta in questione potrebbe utilizzare gli incentivi fiscali per un’assunzione a tempo indeterminato?
    grazie mille!

  49. massimo piacenti

    buonasera vorrei avere info sul mio caso al 31/12/2014 ho chiuso la mia partita iva. Dal primo gennaio sono entrato in una coop di lavoro il tipo di lavoro è sempre lo stesso sono un tassista ,posso avere diritto al job act visto che nessuno riesce a darmi una spiegazione plausibile? saluti massimo piacenti

  50. Salvatore

    Buonasera,
    una dipendente assunta con agevolazione 407 nel 2011 viene licenziata a maggio 2015. Può essere assunta dallo stesso datore di lavoro da dicembre 2015 (quindi dopo i 6 mesi) usufruendo dell’agevolazione triennale (190/2014)? Grazie

  51. diana

    buona sera sig.ra Santoro,

    avrei bisogno di una specifica sul argomento agevolazioni… nei ultimi 4 anni non sono riuscita ad avere un lavoro e questa estate mi hanno assunto a tempo indeterminato da un commercialista che però dopo 8 giorni è saltato tutto. Per non farmi perdere le eventuali agevolazioni dal prossimo datore di lavoro, il titolare, mi ha fatto una lettera di licenziamento dove è scritto che il lavoro si è concluso per mancato superamento del periodo di prova. In questo caso, l’azienda che vorrebbe assumermi, ha la possibilità di avere le agevolazioni fiscali previste dalla legge per donne disoccupate da più di 6 mesi?

    grazie
    diana

  52. Paolo

    Buongiorno,
    sono stato assunto a gennaio 2015 con contratto a tempo indeterminato e il 10 dicembre scorso sono stato licenziato per motivi oggettivi (perdita di una grossa commessa e messa in liquidazione della società).
    Se un nuovo datore di lavoro volesse assumermi già a gennaio, potrebbe farmi un contratto a tempo DETERMINATO (o eventualmente altra tipologia sempre diversa dall’indeterminato … quale?) per i primi 6 mesi e solo successivamente assumermi con un contratto a tempo indeterminato fruendo degli sgravi contributivi?
    Grazie

  53. Aniello

    Salve mio marito ha firmato le dimissioni, non sapeva che doveva andare al collocamento a fare la comuinicazione entro 15 gg, dalla data delle dimissioni, per cui ha perso tutta l’anzianità, ora chiunque vorrà assumerlo non potrà usufruire di nessuna agevolazione?

  54. Claudia

    Salve io ho un contratto a tempo indeterminato come lavapiatti ora il proprietario chiude ed apre un’altro ristorante ,inizialmente mi avevano detto che facevano il passaggio diretto adesso mi dicono che non possono farlo e quindi dovrebbero licenziarmi ma non possono riassumermi xke’ gli costerei troppo e non possono usufruire degli sgravi che invece hanno avuto quando mi hanno assunto ,vorrei sapere quanto c’è di vero in questo?grazie

  55. Francesco

    Salve,
    sono un disoccupato di lunga data, scrivo per avere un chiarimento poichè non ho ben compreso se a seguito della legge di stabilità 2015 per i soggetti come me cioè disoccupati di lunga data (24 mesi) sono ancora disponibili gli sgravi fiscali della legge 407/90.

    Grazie
    Francesco

  56. Marcello

    Salve, io lavoro in un’azienda tramite una cooperativa, vorrei sapere se ci fosse un termine nel quale l’azienda sia costretta ad assumermi come dipendente e non tramite cooperativa.

  57. Raffaella

    Buongiorno,
    sono assunta presso una sas con il decreto job act, se il titolare dello studio passa da sas ad srl o individuale senza licenziarci si mantengono le agevolazioni con il job act? O il datore di lavoro perde tale agevolazione?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)