Webinar Legge di Bilancio 2024: Massi risponde alle domande

In seguito alla grande partecipazione al Webinar sulla Legge di Bilancio 2024, Eufranio Massi risponde alle domande dei partecipanti

Webinar Legge di Bilancio 2024: Massi risponde alle domande

Lo scorso 1 Febbraio si è svolto il webinar dal titolo “Legge di Bilancio 2024: Novità, cancellazioni e conferme in materia lavoro”, organizzato da Generazione Vincente S.p.A. 

L’incontro virtuale, che ha visto la partecipazione attiva di più di 2000 utenti e che ha analizzato temi quali gli incentivi alle assunzioni, le agevolazioni e benefici fiscali, proroghe legislative ed altro ancora, ha generato molte domande e curiosità: a tal proposito, il Dottor Eufranio Massi – Esperto di Diritto del lavoro ed editorialista di Job Opinion Leader – ha risposto alle numerose domande in un’edizione speciale del suo Editoriale.

Ecco le sue risposte.

  1. ESONERO INPS MADRI ANCHE PER APPRENDISTI?
    L’esonero contributivo per le madri, in presenza dei requisiti soggettivi, spetta anche a quelle che hanno un rapporto di apprendistato che è un contratto a tempo indeterminato a contenuto formativo.
  2. Il datore di lavoro riconosce lo sgravio alla madre solo da quando viene a conoscenza della presenza dei figli o, se la comunicazione avviene in corso d’anno, bisogna riconoscere gli arretrati?
    L’esonero spetta dal momento in cui sussiste l ‘elemento legittimante (sul punto è opportuno leggere, con tutta la casistica citata a titolo di esempio) la circolare n. 27/2024 dell’Inps e, segnatamente il punto 2.
  3. Per l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico delle lavoratrici madri è necessario chiedere apposita autocertificazione o in caso di autocertificazione presente per innalzamento massimale fringe benefit con indicazione dei figli ( con i dettagli di c.f. e data di nascita) è possibile ritenere valida questa autocertificazione?
    Occorre che la lavoratrice comunichi i dati dei propri figli anche se affidatari o in adozione, compresi i codici fiscali.
  4. L’AGEVOLAZIONE DELLE LAVORATRICI MADRI CON DUE FIGLI SOLO PER IL 2024 SPETTA ANCHE A COLORO CHE HANNO GIA’ IN CORSO UN RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO O VALE PER LE NUOVE ASSUNZIONI.
    Vale per tutte le lavoratrici in forza a tempo indeterminato. Per quelle di nuova assunzione che presentano i requisiti previsti, valgono dal mese dell’assunzione (v. circolare n. 27/2024 INPS).
  5. DONNE SVANTAGGIATE: L’incremento occupazione si verifica anche quando un’azienda inizia la sua attività assumendo il 1° dipendente?
    Si, l’incremento occupazionale, per le aziende di nuova costituzione, si realizza con il primo dipendente e va mantenuto per tutta la durata del beneficio.
  6. FRINGE BENEFIT: l’importo di 1000/2000€ può essere solo riferito ad utenze/spese affitto e interessi mutuo prima casa e NON ad altre somme di denaro. E’ corretto?
    Può essere riferito anche ad altre voci (ad esempio costo di una assicurazione).
  7. CONGEDO PARENTALE: i mesi all’80% devono essere per forza i primi due mesi di congedo parentale o possono essere due dei primi 3 mesi? Lo stesso discorso suppongo valga anche per il 2023 (ci è stato chiesto un recupero su un congedo goduto nel 2023)
    L’aumento dell’indennità per il congedo parentale al solo secondo mese dopo la fine del periodo obbligatorio di congedo per maternità o paternità, si applica unicamente a chi ha concluso tale periodo dopo il 31 dicembre 2023 e vale soltanto per l’anno 2024. Dall’anno successivo il valore scenderà al 60%.
  8. LAVORATRICI MADRI: occorre fare richiesta?
    La lavoratrice deve comunicare i nominativi dei figli, anche affidatari o in adozione, con i relativi codici fiscali.
  9. Anche la decontribuzione under 30 rientra nella normativa del “de minimis”?
    Lo sgravio contributivo per gli under 30, previsto dai commi 100 e seguenti dell’art. 1 della legge n. 205/2017 rientra negli aiuti “de minimis “ disciplinati dal 1 gennaio 2024 e fino al 31 dicembre 2030 dal Regolamento UE n. 2023/2831.
  10. In merito ai fringe benefit, se nel 2023 un dipendente ha dichiarato di avere il figlio a carico, ma nel 2024 a seguito della ricezione della cu del figlio, si accorge che il figlio non aveva un reddito per considerarlo a carico, cosa succede? L’azienda è sanzionabile per i contributi non versati?
    Il lavoratore dovrà conguagliare in sede di dichiarazione dei redditi.
  11. Fringe benefit 2024, la comunicazione alle rsu deve essere preventiva o come lo scorso anno può essere fatta entro il 31/12?
    Immagino che la domanda si riferisca alla comunicazione alla RSU. Sul punto credo che rimangano in vigore le medesime indicazioni operative fornite lo scorso anno dall’Agenzia delle Entrate.
  12. Quali sono le agevolazioni contributive per cui si applica il limite degli aiuti di stato? Quali sono i limiti per il 2024 e come si fa a verificare il raggiungimento del tetto? Sul registro nazionale degli aiuti di stato vedo registrazioni da parte INPS solo per il NEET e per altri limitati importi. L’under30 e under36 vi rientrano?
    Sono tutte quelle ove la norma esplicitamente fa riferimento alla disposizione sul de minimis. La capienza viene verificata dagli Istituti interessati (ad esempio, INPS) ed essa a partire da quest’anno è, in via generale (salvo alcune eccezioni) di 300.000 euro per tre esercizi finanziari (quello in cui si chiede il beneficio ed i due precedenti). È tutto scritto nel Regolamento UE n. 2023/2831 che si invita a consultare. Lo sgravio under 30 vi rientra mentre quello degli under 36 è stato autorizzato dalla Commissione Europea sulla base del Temporary Framework correlato alla crisi derivante dalla guerra tra la Russia e l’Ucraina. Il Temporary Framework risulta, al momento, prorogato fino al 30 giugno 2024.
  13. Per definire se una donna in un anno non abbia avuto un lavoro regolarmente retribuito, sono considerati i singoli contratti (che devono essere inferiori a 6 mesi) oppure è considerata anche la loro sommatoria complessiva?
    Si considerano i contratti anche in sommatoria che non debbono aver superato la soglia dei sei mesi.
  14. Ma anche chi ha lavoro ordinario notturno in questa formulazione, corretto?
    La domanda, molto stringata, credo che si riferisca al beneficio per il personale dei settori alberghiero, di somministrazione di cibi e bevande e termale che lavora in orario notturno (che è quello previsto dalla contrattazione collettiva o straordinario festivo secondo, la declinazione del D.L.vo n. 66/2003.
  15. L’agevolazione strutturale legge 205/2017 (esonero al 50% massimale 3000 annui) è cumulabile con l’attuale decontribuzione sud 30%? Se ai fini della corresponsione dei fringe benefit l’azienda non ha la rappresentanza sindacale essendo di piccole dimensioni, per l’applicazione dei benefici irpef è comunque obbligata a fare la comunicazione alle sigle sindacali più rappresentative?
    Le domande sono due: la risposta alla prima è no in quanto previsto dal comma 114 dell’art. 1 della,legge n. 205/2017 ed è no anche alla seconda, in quanto l’obbligo è soltanto nei confronti della RSU, se costituita.
  16. BENEFIT – mi pare di avere inteso che il figlio debba essere a carico, ma non necessariamente del lavoratore che ottiene il benefit. In sede di dichiarazione puo’ essere l’altro genitore a indicare il carico al 100%?
    Per il fringe benefit il figlio può essere a carico di entrambi i genitori (v. circolare Agenzia Entrate dello scorso anno).
  17. Premi produttività- applicato imposta sostitutiva su elementi previsti da contratto edile, depositato dalla cassa edile di appartenenza. L’azienda per applicare deve fare delle comunicazioni?
    Il datore di lavoro deve verificare se sono stati raggiunti gli obiettivi e comunicare ai singoli soggetti interessati il risultato.
  18. PER LA DECONTRIBUZIONE MAMME E’ SUFFICIENTI CHE LA LAVORATRICE ABBIA IL NUMERO DI FIGLI INDICATI, SIA MADRE, SENZA CHE GLI STESSI SIANO A SUO CARICO?
    Si, è sufficiente.
  19. Il congedo parentale all’80 per cento previsto dalla legge di bilancio del mese scorso, per una lavoratrice che ha terminato la maternità obbligatoria a dicembre 2023 può essere usufruito anche a gennaio 2024?
    Il periodo obbligatorio deve essere terminato dopo il 31 dicembre 2023 e non prima.
  20. E’ possibile il riconoscimento dei fringe benefit all’amministratore unico che percepisce il compenso? Si, se l’amministratore ha un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa con l’impresa è, in ogni caso, va verificata la sua posizione all’interno dell’azienda ( a mio avviso se amministratore unico o delegato, no, in quanto incarna l’azienda).
  21. Agevolazioni per assunzioni a tempo determinato part time. Ci sono agevolazioni o sono solo per i full time?
    Ci sono agevolazioni per le assunzioni a tempo determinato dei lavoratori con reddito di inclusione o con il supporto alla formazione e lavoro (4.000 euro sulla quota a carico del datore di lavoro, riparametrato su base mensile, per un massimo di dodici mesi).
  22. Quindi per gli under 36 assunti nel 2023 nel 2024 seguono la nuova agevolazione ? Vale a dire che si riduce al 50 %? Sempre con limite di età ?
    Nel 2024 non ci sono più le agevolazioni per le imprese che intendono assumere a tempo indeterminato un giovane di età compresa tra i trenta ed i trentasei anni. Resta l’agevolazione per gli under 30 prevista dalla legge n. 205/2017.
  23. Visto che non gestiamo più le detrazioni e non siamo tenuti a conoscere il nucleo familiare, è la lavoratrice che deve comunicarci che ha diritto alla decontribuzione con una domanda scritta o è il datore di lavoro che deve preoccuparsi se ha diritto allo sgravio totale perché ha due o tre figli minorenni?
    La lavoratrice deve chiederla comunicando anche i codici fiscali dei figli.
  24. Pongo un’altra domanda sull’esempio che ha fatto il Dott. Eufranio, se il secondo figlio nasce il 20 giugno e la lavoratrice ha un altro figli minore, lo sgravio per il mese di giugno e dal 20 o dall’1 giugno?
    La circolare n. 27/2024 dell’Inps lo riconosce per tutto il mese.
  25. Per l’agevolazione di donne svantaggiate l’incremento deve essere valutato considerando l’unità o anche i decimali.
    Va considerata l’unità.
  26. A seguito di interpello n. 284/2023, l’Agenzia delle Entrate, facendo anche riferimento alla circolare 28/E del 2016, precisa che possono essere ammessi al beneficio di cui all’art. 1 comma 182 della legga 208 del 2015 anche i ristorni ai soci lavoratori di cooperative nella misura in cui siano conformi alle previsioni introdotte dalla legge di stabilità del 2016. I ristorni vengono considerati profitti netti e quindi considerati partecipazione agli utili dell’impresa. In caso di erogazione la tassazione dovrebbe essere del 5%. Si chiede se si deve rispettare il limite dei 3.000 € annulai previsti per i premi di risultato ?
    Il limite dei 3.000 euro ha una valenza generale e si applica anche ai soci lavoratori delle cooperative.
  27. IL BUONO BENZINA E’ RICOMPRESO ALL’INTERNO DELLE 1.000/2.000 EURO O PUO’ ESSERE AGGIUNTIVO ALLE 1.000/2.000 EURO?
    È compreso.
  28. Possono essere rimborsate al lavoratore le utenze in chiave FB se le stesse sono state sostenute -pagate dal coniuge convivente?
    Si, ovviamente se il coniuge è dipendente, non ne può usufruire.
  29. Donna svantaggiata assunta il 3 luglio 2023 con scadenza contratto a termine al 2/1/2024 viene prorogata fino al 2/7/2024: nel 2024 dobbiamo inserire (sempre in presenza di incremento occupazionale) lo sgravio contributivo del 50% o del 100% come per il primo contratto?
    A mio avviso, non essendo stata prorogata la norma contenuta nella vecchia legge di bilancio, occorre rifarsi alla previsione dell’art. 4 della legge n, 92/2012.
  30. Medesima qualifica (operaio, impiegato, ecc.) o medesime mansioni?
    Se la sua domanda si riferisce al comma 105 dell’art. 1 della legge n. 205/2017, la norma parla di licenziamento nella stessa unità produttiva di lavoratore avente la stessa qualifica di quello assunto: non si parla di mansioni.
  31. In riferimento a licenziamenti per GMO effettuati nella medesima U.P. di assunzione del lavoratore under 30 agevolato ex L. 205/17, nei 6 mesi successivi alla assunzione agevolata.
    Credo che questa domanda sia da mettere in correlazione con la precedente. In questo caso la risposta è la stessa.
  32. Per le agevolazioni Donne e Giovani, bisogna attendere circolare Inps per la sua applicazione, oppure dovremmo rifarci a quanto espresso dall’Istituto ai tempi dell’emissione delle norme strutturali.
    La norma precedente non è stata mai cancellata dall’ordinamento: è strutturale e valgono le precedenti indicazioni amministrative.
  33. In relazione alla modifica del regime agevolato dei lavoratori impatriati, ci si domanda se, laddove i dipendenti beneficiari abbiano trasferito la residenza in Italia ed iniziato a fruirne nel 2023, possano continuare ad applicarsi i parametri previsti in precedenza. Grato della collaborazione.
    A mio avviso, si.
  34. Se il contratto di assunzione prevede il lavoro nella giornata della domenica, viene considerato ugualmente straordinario?
    Secondo gli articoli 1 e 3  del Decreto Legislativo n. 66/2003 si parla  di lavoro straordinario allorquando si superano le 40 ore settimanali o nel limite diverso stabilito dalla contrattazione collettiva.
  35. Il datore di lavoro dovrà acquisire un’autodichiarazione da parte della mamma per avere diritto alle decontribuzione???
    La lavoratrice madre dovrà chiedere la decontribuzione comunicando i codici fiscali dei figli.
  36. Mi sembra di capire quindi che se il premio non proviene da un accordo aziendale ma da una politica interna aziendale non venga detassato. Giusto?
    Deve essere il risultato di un accordo aziendale.
  37. Nel CCNL metalmeccanica industria è prevista una cifra da erogare in welfare: normalmente le aziende li erogano tramite buoni carburante-buoni spesa ecc. Anche questa cifra va sommata a quella eventualmente erogata in fringe benefit?
    Rientra tra i fringe benefit.
  38. Nel caso di assunzione di un dipendente nel 2023 con l’agevolazione under 36 nel 2024 posso continuare ad usufruire dell’agevolazione al 100%?
    Lo sgravio contributivo è stato riconosciuto dalla Comunità Europea sulla base del Temporary Framework correlato alla crisi Ucraina. Al momento, risulta prorogato fino al 30 giugno 2024. Poi, staremo a vedere cosa succederà.
  39. Quale congedo di paternità che termina dopo il 31/12/23 deve prendersi in considerazione per stabilire il diritto al secondo mese all’80%? quello alternativo o anche quello dei 10 giorni?
    La norma non fa distinzioni: quindi, sono entrambi validi.
  40. I ticket restaurant sono da considerare come fringe benefit (pertanto vanno a sommarsi alla soglia di 1000 e 2000 che non va a concorrere alla formazione del reddito) ? è possibile erogare sia ticket restaurant che buoni pasto?
    I ticket restaurant non sono da considerare nei fringe benefit. Essi sono sinonimi di buoni pasto.
  41. Esonero under 30 è cumulabile con la decontribuzione sud??
    Il comma 114 dell’art. 1 della legge n. 205/2017 vieta la cumulabilità con altri esoneri e facilitazioni: di conseguenza, non è cumulabile.
  42. Ma serve che l’accordo PDR o Welfare sia almeno biennale?
    La norma non prevede una durata: ovviamente essa deve essere congrua alfine di poter verificare il raggiungimento o meno dei risultati.
  43. Quesito sulla maxi deduzione: in caso di affitto d’azienda avvenuto nel mese di dicembre 2023, la cessionaria o affittuaria puo’ godere della maxi deduzione per le assunzioni a tempo indeterminato fatte nel 2024? L’affittuaria è una società costituita nel 2023 , ma attiva da 12 2023. Il dubbio sorge perchè l’agevolazione è prevista per quelle imprese datore di lavoro privati attivi 365 gg nel corso del 2023.
    A mio avviso, no: aspettiamo, in ogni caso, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate.
  44. Rapporto di lavoro a tempo determinato instaurato nel 2023 con scadenza nel 2024, se viene trasformato a tempo indeterminato nel 2024 il beneficio per gli ulteriori mesi fino a 18 sarà del 50%? per i mesi a tempo determinato del 2024 rimarrà in beneficio del 100%?
    Immagino che la domanda si riferisca alle agevolazioni per le donne svantaggiate. Aspettiamo le spiegazioni amministrative dell’Inps ma, a mio avviso, per il rapporto trasformato e fino al diciottesimo mese il beneficio sarà del 50% sulla quota contributiva a carico del datore.
  45. Per poter applicare l’incentivo spettanti alle madri lavoratrici, è opportuno farsi rilasciare apposita dichiarazione da coloro che ne vogliono usufruire? Se sì, c’è un modello di dichiarazione specifico?
    La lavoratrice madre ha l’onore di comunicare al datore i codici fiscali dei figli minorenni. La domanda è una semplice richiesta sottoscritta: non c’è un modello prefissato.
  46. Lo sgravio 6-7% è automaticamente riconosciuto dal datore di lavoro. L’esonero per donne madri? In caso che la lavoratrice non dica nulla (per ignoranza della normativa o altre ragioni)
    L’esonero per le lavoratrici madri che ne hanno diritto ex alternativo alla decontribuzione dei 6-7 punti percentuali. Per usufruirne la lavoratrice deve fornire i codici fiscali dei figli
  47. Volevo fare una conferma per esonero ivs dipendenti con figli è confermato totale ma è già applicabile?
    Si è applicabile. Le istruzioni le può leggere sulla circolare n. 27/2024 dell’INPS.
  48. Ma il benefit 200 euro benzina è confermato?
    Se si riferisce a quello previsto, una tantum,  dal Decreto Legge dello scorso anno, la risposta è no.
  49. Se uno ha due rapporti di lavoro puo’ avere per entrambi i lavori i benefit e per i coniugi entrambi possono averlo?
    La decontribuzione si ha su entrambi i rapporti.
  50. Per quanto riguardo lo sgravio contributivo delle lavoratrici madri con 2 o 3 figli è il dipendente che deve comunicare al datore di lavoro che ha diritto a tale sgravio o è il datore di lavoro che si deve preoccupare di chiedere alle lavoratrici?? La lavoratrice deve attivarsi comunicare i codici fiscali dei figli.
  51. Sembra che solo ieri sia uscita la circolare INPS con le istruzioni operative relative alle decontribuzione per chi ha almeno 2 figli; dalla medesima sembra che ne debbano fare richiesta i lavoratori.. risulta anche a lei Dott.Massi?
    Si, è così: segua le indicazioni della circolare n. 27/2024 dell’INPS.
  52. In merito all’agevolazione del congedo parentale all’80% per 2 mesi nell’anno 2024. vorrei sapere se sono previsti nuovi codici uniemens per la gestione del beneficio rispetto a quelli previsti lo scorso anno quando il beneficio del congedo all’80% era di 1 mese.
    L’INPS, finora, ha trattato l’argomento nella circolare n. 4/2024 ma ha rimandato ad una successiva circolare tutte le questioni relative agli adempimenti operativi.
  53. Il premio di risultato è anche decontribuito? fino a che cifra?
    Il premio di risultato ha una tassazione pari al 5%: la somma è sempre fissata in un massimo di 3000 euro (4000 in alcuni casi del tutto particolari).
  54. Ampliamento art 51 cm 3 si applica agli amministratori?
    In teoria il fringe benefit si applica a tutti coloro che hanno un reddito assimilato al lavoro subordinato (contratti di collaborazione coordinata e continuativa): per quel che riguarda gli amministratori occorre verificare quale, nel concreto, è la loro posizione. Se rappresentano l’azienda (ad esempio amministratore delegato o amministratore unico) mi sembra difficile riconoscergli il fringe benefit di 1000 o 2000 euro (se ha figli) attraverso la presentazione delle bollette relative alle utenze o agli interessi sul mutuo per la prima casa.
  55. Centra l’immedesimazione organica in azienda?
    La domanda   è correlata alla precedente e la risposta è uguale.
  56. Lavoratrici madri a tempo indeterminato, lo sgravio contributivo spetta anche se il 2′ figlio è nato prima del 2023 a patto che anche l’altro figlio abbia meno di 10 anni?
    Si, spetta.
  57. Fringe benefit fino a 1.000 euro che si puo’ erogare ad personam con buoni spesa e/o carburante ; per il limite di 1.000 euro come si considerano i 200 euro di welfare contrattuale (es metalmeccanici) che va erogato a tutti?
    Si possono dare buoni spesa o carburante. I 200 euro di welfare (CCNL  metalmeccanici, ad esempio) rientrano nel fringe benefit.
  58. In merito all’esonero under 36 sospeso nel caso di maternità: vale la sospensione anche durante il congedo facoltativo?
    La sospensione opera soltanto durante il congedo obbligatorio per maternità.
  59. Che sanzione abbiamo se non avvisiamo l’R.S.U che elargiamo dei fringe benefit superiori a 258 euro?
    La norma non prevede sanzioni ma, in caso di accesso ispettivo, potrebbe essere emessa una disposizione ex art. 14 del D.L.vo n. 124/2004 con invito ad adempiere in tempi brevi. L’inottemperanza ala disposizione è punita con una sanzione compresa tra 500 e 3000 euro.
  60. I buoni benzina concorro nel limite dei 1000/2000 euro la soglia è inferiore I buoni benzina rientrano nei fringe benefit 1000/2000 euro.
  61. Si può usufruire di agevolazione/sgravio se una dipendente aveva tra figli minori quando è stata assunta a settembre 2022?
    Si è possibile, purché il più piccolo non abbia compiuto 18 anni. Legga gli esempi della circolare Inps n. 27/2024.
  62. La domanda è la seguente: le agevolazioni under 36 rientrano nel temporary framework?
    Le agevolazioni under 36 furono, a suo tempo, autorizzate attraverso il Temporary Framework.
  63. Come conciliare due contratti a tempo determinato con datori di lavoro diversi?: si può iniziare un nuovo contratto in prossimità della conclusione del primo? Come fare: iniziare nuovo contratto a termine prendendo le ferie dal precedente contratto in scadenza o licenziarsi da quest”ultimo?
    È possibile aver due contratti a termine in concomitanza, purché sia possibile rispettarli per quel che concerne la dislocazione oraria ed i riposi. Legga l’art. 11 del decreto legislativo n. 104/2022 relativo alle condizioni possibili per i due rapporti in contemporanea.
  64. Faccio alcune domande: 1) una donna priva di impiego retribuito è stata assunta con contratto a termine dal 01/08/23 al 31/01/24 con agevolazione al 100% in base alla legge di stabilità 2022. A gennaio 2024 posso applicare comunque lo sgravio al 100% perchè il contratto è stato sottoscritto nel 2023 oppure vado con il 50% in base alla legge 92/12 o nulla? 2) una donna priva di impiego retribuito è stata assunta con contratto a termine dal 01/08/23 al 15/01/24 con agevolazione al 100% in base alla legge di stabilità 2022. Alla scadenza del termine è stata stabilizzata. Come tratto il periodo 1-14 gennaio e dal 15 gennaio? Intendo sempre quali misure di sgravio vanno applicate dato che l’inps non ha ancora detto nulla
    Lo sgravio del 100% previsto da ultimo dalla legge di bilancio dello scorso anno, non c’è più. A mio avviso, si va al 50%. Per quel che riguarda l’altro quesito credo che lo sgravio sia soltanto quello del 50%: aspettiamo le indicazioni Inps.
  65. Si chiede cortesemente di sapere se per usufruire del bonus in oggetto lo stato di disoccupazione deve essere certificato dall’iscrizione al Centro per l’impiego o è sufficiente che non abbiano avuto alcun rapporto di lavoro e di conseguenza nessun reddito.
    Lo stato di disoccupazione si rileva seguendo le indicazioni previste dall’art. 19 del decreto legislativo n. 150/2015.
  66. In merito all’agevolazione prevista per i soggetti percettori come si può fruire dell’agevolazione nel caso in cui sia già stata identificata la persona?  Immagino che bisogna passare comunque dalla piattaforma SISL ma come si può assumere la persona già scelta per l’assunzione? ci sono particolari elementi da mettere in evidenza?
    La richiesta di assunzione va pubblicata sulla piattaforma SIISL. Successivamente fa la richiesta nominativa della persona prescelta tra quelli che sono destinatari del reddito di inclusione o del supporto alla formazione e lavoro.
  67. Chiedo scusa l’eventuale bonus carburante ceduto al dipendente è sempre oltre il limite di 1.000/2.000 per i benefit? E per un massimo di 200 euro di buono?
    È all’interno del fringe benefit: non mi risultano disposizioni che nel 2024 lo tengano fuori.

Autore

Eufranio Massi
Eufranio Massi 320 posts

E' stato per 40 anni dipendente del Ministero del Lavoro. Ha diretto, in qualità di Dirigente, le strutture di Parma, Latina, i Servizi Ispettivi centrali, Modena, Verona, Padova e Piacenza. Collabora, da sempre, con riviste specializzate e siti web sul tema lavoro tra cui Generazione vincente blog.

Vedi tutti gli articoli di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono Commenti!

Si il primo a commentare commenta questo articolo!

Rispondi

Solo registrati possono commentare.