Mensa: come gestire la temporanea chiusura in un’azienda?

Roberto Camera risponde alle domande degli utenti

Mensa: come gestire la temporanea chiusura in un’azienda?

La nostra azienda dovrà chiudere per un mese la mensa. Come gestiamo la cosa? Possiamo pagare una indennità ai lavoratori che sia esente?

Queste le possibili alternative per sopperire all’assenza della mensa:

  • buoni pasto (esenti fino a 8 al giorno, se elettronici)
  • indennità sostitutiva di mensa (esente fino a 5,29 euro al giorno)
  • convenzione con ristoranti presenti nelle vicinanze della ditta
  • convenzione con società di Delivery

Le consiglio di predisporre un Regolamento interno con il quale l’azienda dovrà evidenziare le motivazioni della chiusura temporanea della mensa e, qualora la scelta si diriga verso l’indennità sostitutiva di mensa, motivi la scelta di opportunità dovuta essenzialmente a questi parametri:

  • i lavoratori hanno un orario di lavoro che comporta la pausa per il vitto;
  • i lavoratori sono dipendenti ed addetti all’unità produttiva;
  • evidenziare che l’ubicazione dell’unità produttiva è un luogo che, in relazione al periodo di pausa concesso per il pasto, non consente di recarsi, senza l’utilizzo di mezzi di trasporto, al più vicino ristorazione, per l’utilizzo di buoni pasto.

Autore

Roberto Camera
Roberto Camera 487 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti gli articoli di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono Commenti!

Si il primo a commentare commenta questo articolo!

Rispondi

Solo registrati possono commentare.