Dipendente arrestato con pena di 5 anni: posso licenziarlo?

Roberto Camera risponde al quesito di un utente

Dipendente arrestato con pena di 5 anni: posso licenziarlo?

Un dipendente è stato arrestato e, dalle informazioni che abbiamo, la pena è di 5 anni. Posso procedere a licenziarlo?

Prima di fare qualsiasi valutazione, ritengo che sia il caso di approfondire la tempistica della detenzione. Non penso che appena arrestato si abbia già evidenza di una pena; ci dovrà essere un processo. Tranne nel caso in cui l’arresto non sia dovuto proprio ad una sentenza del giudice avvenuta dopo il processo.

Qualora fosse così, abbiamo la necessità di sapere qual è la pena ricevuta. Una volta ottenuto il dato, possiamo valutare un eventuale licenziamento per giustificato motivo oggettivo, per impossibilità a rendere la prestazione lavorativa.

Nel frattempo, l’azienda potrà procedere a sospendere il lavoratore e ad identificare il periodo come aspettativa giustificata e non retribuita.

Autore

Roberto Camera
Roberto Camera 493 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti gli articoli di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono Commenti!

Si il primo a commentare commenta questo articolo!

Rispondi

Solo registrati possono commentare.