fbpx

Le fatture delle utenze rimborsabili, secondo il decreto Aiuti-bis, sono quelle di tutto il 2022?

Roberto Camera risponde al quesito di un utente

Le fatture delle utenze rimborsabili, secondo il decreto Aiuti-bis, sono quelle di tutto il 2022?

Le fatture delle utenze rimborsabili, ai sensi di quanto previsto dal decreto Aiuti-bis, sono quelle di tutto il 2022?

Sì, è possibile rimborsare utenze domestiche già pagate dal lavoratore e riguardanti l’anno 2022. L’Agenzia delle entrate, nella circolare n. 35/2022, ha precisato che i rimborsi possono riferirsi anche a utenze che saranno emesse nell’anno 2023 purché riguardino consumi effettuati nell’anno 2022.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 809 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

1 Commento

  1. Valeria
    Novembre 24, 17:49 Reply

    Gent.mo Dott. Camera,
    potrebbe confermarmi se il dipendente che presenta una autodichiarazione di bollette intestate esclusivamente al convivente (ma residente insieme al dipendente) ha diritto al rimborso fino ai 3.000 euro?
    Se i due conviventi hanno fatture nel 2022 che superano i 3000 (ad es. totale 5000 euro) … è corretto se 3.000 euro li presenta uno al proprio datore e i restanti 2000 euro li presenta il compagno al proprio datore?
    Invece un altro caso.. il figlio lavoratore che abita con i propri genitori (utenze intestate solo ai genitori) può richiedere i 3.000 euro?
    La ringrazio e Le porgo i miei più cordiali saluti

Lascia un commento