fbpx

Gevi Napoli Basket, positivo il bilancio del girone d’andata

Sprint, frenate e tanto entusiasmo: il girone d'andata di Gevi Napoli Basket nel suo ritorno in A1 è stato fin qui positivo. Il bilancio in sintesi

Gevi Napoli Basket, positivo il bilancio del girone d’andata

Ormai concluso il girone d’andata, è tempo di bilanci provvisori per la Gevi Napoli Basket. La squadra, alla sua prima stagione in Serie A1 dopo 13 anni di assenza, ha vissuto mesi altalenanti all’insegna di grandi sprint e qualche frenata. In questo articolo ripercorriamo il campionato disputato fin qui dalla squadra partenopea, che da tre stagioni vede il marchio di Generazione Vincente S.p.a. campeggiare sulle canotte da gara in qualità di Title Sponsor.

Le prime gare

L’esordio, casalingo, nonostante la sconfitta contro l’Olimpia Milano (63-73), produce speranze e sensazioni positive, grazie ad una prestazione molto vivace soprattutto nella prima fase di gioco. Nella gara successiva, contro l’Unahotels Reggio Emilia, Gevi Napoli regala 25 minuti di spettacolo, per poi cadere sotto i colpi dei padroni di casa, che chiudono il match in anticipo con un punteggio di 102-90.

I primi punti in Serie A1

Ma nel match seguente arrivano i primi punti che cancellano lo 0 in classifica: quelli contro la NutriBullet Treviso. Una bella iniezione di fiducia per la squadra partenopea, che al Palabarbuto batte gli ospiti 82-70, con un finale autoritario grazie ai cinque punti di fila di McDuffie che chiudono anticipatamente la gara. Ma la gioia dura il tempo di una partita, visto che già con la Germani Brescia si scivola di nuovo (98-88) nonostante i 22 punti di McDuffie e Rich. Nel match successivo la Gevi Napoli porta a casa la seconda partita casalinga consecutiva battendo i Campioni d’Italia della Virtus Bologna in un long match terminato 92-89. Nonostante l’exploit contro la Virtus Bologna, continua il mal di trasferta del Napoli Basket, che nella gara successiva si arrende all’Allianz Pallacanestro Trieste (77-75).

Il pokerissimo

Ma è l’ultimo scivolone prima di un bel filotto di vittorie contro Bertram Tortona, Carpegna Prosciutto Pesaro, Dinamo Banco di Sardegna Sassari, Vanoli Cremona e Openjobmetis Varese. Un pokerissimo che accende i sogni napoletani delle Final Eight.

Le frenate

Ci pensa però la Dolomiti Energia Trentino a spezzare la striscia positiva di cinque vittorie consecutive, battendo la Gevi Napoli Basket 81-72. Da qui in avanti la squadra allenata dal coach Sacripanti inanella una serie di sconfitte contro Reyer Venezia, Fortitudo Kigili Bologna ed Happy Casa Brindisi, che gli costa l’addio alle Final Eight.

Infortuni e assenze

Infortuni, assenze e altre dinamiche contingenti non hanno facilitato la stagione della Gevi Napoli Basket. La squadra ha dovuto da subito rinunciare a Mayo, tornato negli Stati Uniti per problemi familiari, e poi ad Helegar, per una rottura del tendine rotuleo sinistro, con prognosi di stagione finita. Il Covid-19, in più, a varie riprese, ha causato indisponibilità e allenamenti spesso decimati.

I numeri

La Gevi Napoli Basket, nonostante i forfait, ha chiuso il girone d’andata in 11esima posizione, con 1244 punti fatti e 1260 subiti e una lieve differenza tra i match casalinghi e quelli in trasferta. Al Palabarbuto, infatti, ha collezionato 4 vittorie (568 punti) e 3 sconfitte (569 punti); mentre lontano da Napoli ne ha vinte 3 (676 punti) e perse 5 (691).

I 3 migliori realizzatori

Nel girone d’andata i 3 giocatori ad aver realizzato più canestri sono stati: Parks Jordan, Mayo Josh e Rich Jason. La media punti da loro realizzata è rispettivamente 15,6, 12,8 e 12,7 per partita.

Il bilancio in sintesi

Pur non avendo centrato le Final Eight, l’esordio in Serie A1 di Gevi Napoli Basket è da considerarsi fin qui positivo. Il girone di ritorno è iniziato con una vittoria importante contro l’Allianz Trieste, e la squadra partenopea sta lavorando per trovare maggiore continuità di risultati con il proposito di migliorare il suo piazzamento in classifica. L’obiettivo stagionale resta la salvezza, ma il sogno sono i playoff. Di certo c’è che la Gevi Napoli Basket ha riportato un pubblico entusiasta sugli spalti del PalaBarbuto, e la città tra le grandi del Basket. Per il bilancio definitivo, in fondo, c’è ancora tempo.

Sull' autore

Federica Barbi
Federica Barbi 35 posts

Laureata in Lettere Moderne all’Università Federico II di Napoli, Giornalista e Social Media Manager. "Gioco" con le parole da tutta la vita. Ogni giorno provo ad usarle con armonia: “La comunicazione non è quello che diciamo, bensì quello che arriva agli altri”

Vedi tutti i post di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento