fbpx

Siamo un’azienda che applica il Ccnl Metalmeccanica, quali devono essere le tempistiche di esecuzione di una sanzione disciplinare di multa; inoltre, il valore della multa lo incassa l’azienda?

Siamo un’azienda che applica il Ccnl Metalmeccanica, quali devono essere le tempistiche di esecuzione di una sanzione disciplinare di multa; inoltre, il valore della multa lo incassa l’azienda?

Siamo un’azienda che applica il Ccnl Metalmeccanica, quali devono essere le tempistiche di esecuzione di una sanzione disciplinare di multa; inoltre, il valore della multa lo incassa l’azienda?

La sanzione può essere applicata trascorsi 20 giorni dall’avvenuta conoscenza, al lavoratore, del provvedimento disciplinare. Secondo il Ccnl Metalmeccanica Industria, l’importo delle multe è devoluto alle esistenti istituzioni assistenziali e previdenziali di carattere aziendale o, in mancanza di queste, alla Cassa mutua malattia.

A tal proposito, per discutere delle novità inerenti al nuovo Ccnl metalmeccanici, Generazione S.p.A. ha organizzato, per Venerdì 26 febbraio alle ore 16:45, un webinar dove gli ospiti presenti si confronteranno su tutte le tematiche più importanti contenenti nel nuovo contratto. Gli ospiti che interverranno saranno: Barbara Tibaldi, segretaria Fiom-Cgil, Leonardo Iacovelli, consiglio direttivo Federmeccanica, Vito Grassi, Vice presidente nazionale Confindustria, Eufranio Massi, editorialista di Job Opinion Leader e Sonia Palmeri, Hr, Organization e Public Affair di Generazione Vincente S.p.A.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 670 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Nel caso di spostamento ad una nuova mansione di un dipendente con difficoltà relazionali, quali sono i rischi per l’azienda?

Ho un dipendente che ha forti difficoltà relazionali che gli impediscono di svolgere bene il proprio lavoro. Sto pensando di spostarlo momentaneamente a una nuova mansione sotto il diretto controllo

Il dipendente dove evince l’applicazione del Ctr Tutele Crescenti ? a parte la decorrenza, non c’è altro modo di evidenziarlo ?

Può sembrare strano quello che sto per dire, ma il contratto a tutele crescenti non è un contratto di lavoro nuovo, ma è una modalità di tutela in caso di

Ho problemi se passo da una collaborazione con partita IVA, ad una nella forma co.co.co.?

  La soluzione ottimale sarebbe l’assunzione con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato (entro il 31 dicembre vige l’esonero contributivo biennale). Le alternative possono creare criticità, soprattutto nei rapporti

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento