È stata abrogata la proroga automatica per chi ha utilizzato la cassa integrazione?

È stata abrogata la proroga automatica per chi ha utilizzato la cassa integrazione?

Ho un contratto a tempo determinato che terminerà il 31 agosto, ho sentito che è stata abrogata la proroga automatica per i lavoratori che hanno utilizzato la cassa integrazione. Me lo conferma? posso comunque prorogare il contratto senza indicare il motivo?

L’articolo 8, comma 1, del decreto-legge n. 104/2020 (cd. Decreto Agosto), ha abrogato l’articolo 1-bis dell’articolo 93, del decreto legge n. 34/2020, che prevedeva l’obbligo di prorogare il contratto a tempo determinato della durata pari all’eventuale sospensione dell’attività lavorativa per motivi collegati all’emergenza sanitaria. Lei può, comunque, prorogare o rinnovare il contratto a termine senza specificare la motivazione, avvalendosi del nuovo comma 1 dell’articolo 93 del decreto legge n. 34/2020, il quale prevede, sino al 31 dicembre 2020 e per una sola volta, tale possibilità.

Per maggiori informazioni, di seguito, l’art. 8 del decreto-legge n. 104/2020 (cd. Decreto Agosto):

Art. 8

Disposizioni in materia di proroga o rinnovo di contratti a termine

  1. All’articolo 93 del decreto-legge 19 maggio 2020 n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, sono apportate le seguenti modificazioni:
    a) il comma 1 è sostituito dal seguente: «1. In conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, in deroga all’articolo 21 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81 e fino al 31 dicembre 2020, ferma restando la durata massima complessiva di ventiquattro mesi, e’ possibile rinnovare o prorogare per un periodo massimo di dodici mesi e per una sola volta i contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, anche in assenza delle condizioni di cui all’articolo 19, comma 1, del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.»;
    b) il comma 1-bis è abrogato.

Leggi anche:

Decreto di Agosto: le nuove integrazioni salariali [E.Massi]

Una breve riflessione sulle integrazioni salariali post Covid-19 alla luce del nuovo Decreto Agosto approvato dal Consiglio dei Ministri

La proroga obbligatoria del contratto a termine, della somministrazione e dell’apprendistato [E.Massi]

L’emendamento all’art. 93 del D.L. Rilancio, che modifica nuovamente la normativa sui contratti a termine, porta con sé un bagaglio di criticità che pone molti dubbi sull’efficacia operativa

NASpI e licenziamenti nulli in periodo di sospensione: i chiarimenti dell’Inps [E.Massi]

I chiarimenti dell’Inps sulla questione del riconoscimento della NASPI in favore di chi è stato licenziato per giustificato motivo oggettivo in un momento in cui vigeva la sospensione dei licenziamenti

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 632 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Se il lavoratore usufruisce del welfare a fronte del PDR detassato, l’azienda deve avere dimostrazione che si sia trattato di una scelta oppure quest’ultima può imporre il benefit rispetto al pagamento in contanti?

Al fine di porre chiarezza sull’argomento in questione ( welfare e PDR ) e definire proficuamente la procedura idonea per la detassazione e l’eventuale decontribuzione, prevista dalla legge di Stabilità

Nella mia azienda è in atto un distacco di un lavoratore da parte di un’altra azienda del gruppo. Posso applicare una sanzione disciplinare in questa fase?

  No, durante il distacco i poteri, in capo al lavoratore, si scindono. I poteri organizzativi e direttivi passano in capo all’utilizzatore (distaccatario), il potere disciplinare resta in capo al

Devo siglare un contratto di appalto con una cooperativa, posso richiedere all’appaltatore il controllo sulla regolarità dei suoi dipendenti che accedono nella mia azienda?

Sì, è importante poter verificare la regolarità del rapporto di lavoro di tutti i lavoratori della ditta appaltatrice che, in seguito all’appalto (che presumo endoaziendale), entrano nei locali della ditta

8 Commenti

  1. Serratore antonio
    Ottobre 19, 15:57 Reply

    Salve! Mi è scaduto il contratto a termine il 30/9 e non mi è stato rinnovato. Premetto che in questo periodo lavorativo mi è stato promesso verbalmente dal consulente dell’azienda di non prendere alcun impegno lavorativo perché mi sarebbe stato rinnovato il contratto x la mia professionalità puntualità ecc. avendo avuto altre proposte consistenti non ho preso impegni rispettando l’accordo di promessa fattami. Posso appellarmi?? Premetto che il consulente si è impegnato con me davanti all’equipe di cucina e miei collaboratori . Cordiali saluti antonio

    • Roberto
      Ottobre 23, 13:19 Reply

      A mio avviso, ritengo che non sia possibile ricorrere contro una affermazione di questo tipo, per giunta fatta dal consulente dell’azienda e non dall’azienda stessa.

  2. FilippoLeodori
    Ottobre 01, 14:39 Reply

    Salve
    Avrei un quesito da porre in attesa che l’inps normi il tutto con la circolare.
    Nei precedenti decreti era evidenziato che si potevano mettere in cassa integrazione i dipendenti in forza ad una certa data (es.25 marzo).
    Il nuovo decreto di Agosto non fa menzione di tutto ciò.Anzi il messaggio Inps 3131 ha rideterminato completamente la cassa integrazione stabilendo ulteriori 18 settimane.
    Quindi se io tra maggio,giugno o luglio ho assunto del personale e poi ora il lavoro mi si è di nuovo fermato posso metterlo in cigd oppure no?
    C’è un limite temporale relativo alla sua assunzione??

    • Roberto
      Ottobre 02, 18:25 Reply

      Sì, è il 13 luglio. Legga la circolare n. 115/2020 dell’INPS.

  3. clem
    Settembre 07, 12:58 Reply

    Buongiorno
    io ho due settimane di cassa integrazione e il mio contratto tramite agenzia,scade a novembre.
    Adesso se ho capito bene,non è piu un obbligo accettare il prolungamento del contratto , giusto?
    Cioè,se io scado a novembre e l’azienda non ha bisogno di me,il contratto scade in automatico?
    grazie mille

    • Roberto
      Settembre 08, 08:19 Reply

      Sì, è proprio così. E’ stata abrogata la disposizione che prevedeva l’obbligo di prorogare automaticamente un contratto a termine, anche in somministrazione, qualora vi sia stata una sospensione dell’attività lavorativa.

  4. Rosy
    Agosto 26, 16:07 Reply

    Buonasera Roberto ho una domanda …io dal 1 marzo sono stata come tanti altri lavoratori in cassa integrazione cigderora, ho usufruito di 18 settimane dal 1 marzo al 6uglio..con il nuovo decreto agosto 2020 il datore d lavoro può richiedere altre 18 settimane azzerando quelle precedenti oppure no.vorrei una risposta a questo quisito perchè dal decreto questa cosa è poco chiara. Grazie in anticipo

    • Roberto
      Settembre 01, 13:36 Reply

      Sì, le settimane saranno fruibili dal 13 luglio per un massimo di 18.

Lascia un commento