Congedo Paternità 2020 – Indicazioni dell’INPS per i congedi obbligatori e facoltativi

L'INPS detta le disposizioni circa la proroga del congedo obbligatorio e facoltativo per i neo papà

Congedo Paternità 2020 – Indicazioni dell’INPS per i congedi obbligatori e facoltativi

Congedo Paternità 2020 – Le indicazioni dell’INPS

Congedo Paternità 2020. Con la circolare n. 679 del 21 febbraio 2020, l’INPS vuole fornire ulteriori informazioni circa la proroga e l’ampliamento del congedo obbligatorio e facoltativo per i padri lavoratori dipendenti, in riferimento alle nascite, adozioni e affidamenti avvenuti nell’anno 2020. (legge 28 giugno 2012, n.92).

Sono tenuti a presentare domanda di congedo:

  • i lavoratori per i quali il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’INPS;
  • nel caso in cui le indennità siano anticipate dal datore di lavoro, i lavoratori non devono presentare domanda all’istituto. In questo caso infatti è sufficiente comunicare in forma scritta al proprio datore di lavoro la fruizione del congedo di cui trattasi.

In questo caso il datore di lavoro attraverso il flusso Uniemens comunica all’INPS le giornate di congedo fruite dal lavoratore, secondo le disposizioni fornite con messaggio n. 6499/2013.

Congedo paternità: disposizioni per il settore agricolo

Per il settore agricolo, la disciplina in merito è stata dettata con la circolare n. 181/2013, che ha fornito le istruzioni operative per la denuncia sul modello DMAG delle giornate di congedo fruite dal lavoratore il cui importo è stato anticipato dal datore di lavoro.

L’articolo 1, comma 342, lett. c), della citata legge n. 160/2019 ha inoltre prorogato (per l’anno 2020) la possibilità per il padre lavoratore dipendente di fruire di un ulteriore giorno di congedo facoltativo in sostituzione della madre (in relazione al periodo di astensione obbligatoria spettante a quest’ultima).

Nascite e affidamenti nell’anno solare 2019

Rimane fermo che per le nascite e le adozioni/affidamenti avvenute nell’anno solare 2019, i padri lavoratori dipendenti hanno diritto a cinque soli giorni di congedo obbligatorio, anche se ricadenti nei primi mesi dell’anno 2020 (cfr. il messaggio n. 591/2019).

Per le rilevazioni contabili delle somme anticipate dai datori di lavoro a titolo di indennità per il congedo obbligatorio e facoltativo del padre lavoratore dipendente, di cui alle norme sopra citate, si confermano le istruzioni fornite con il messaggio n. 6499/2013.

  Scarica la circolare n.679 dell’INPS

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1300 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Risarcimento del danno per mobbing non continuativo [Cassazione]

Con sentenza n. 7844 del 29 marzo 2018, la Corte di Cassazione ha affermato che il datore di lavoro “è tenuto ad evitare situazioni “stressogene” che diano origine ad una

INPS: nuova modalità di presentazione della richiesta di ANF per i Lavoratori Domestici somministrati

L’INPS ha emanato il messaggio n. 1028 del 7 marzo 2018, rende noto che la procedura attualmente in uso per le domande di Assegno per il Nucleo Familiare dei lavoratori domestici,

Ministero del Lavoro: la IV nota trimestrale congiunta sull’occupazione

È stata pubblicata la IV nota trimestrale congiunta del 2017 sulle tendenze dell’occupazione a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’ISTAT, dell’INPS, dell’INAIL e dell’ANPAL come stabilito dall’accordo inter-istituzionale siglato il 22

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento