Il CCNL metalmeccanica prevede la formazione individuale per i dipendente stabili, l’obbligo continua per il triennio 2020-22?

Il CCNL metalmeccanica prevede la formazione individuale per i dipendente stabili, l’obbligo continua per il triennio 2020-22?

Ho un dubbio, il CCNL metalmeccanica, rinnovato nel 2017, prevedeva la formazione individuale di 24 ore totali per ciascun dipendente a Tempo Indeterminato fino al 2019. Negli anni 2020-2021-2022 questo obbligo continua?

Dalla disposizione contrattuale (articolo 7 – Formazione continua – Titolo VI – Sezione IV), non viene precisato un triennio unico di riferimento (es. 2017-2019) ma si parla “nell’arco di ogni triennio”.

Quindi vi dovrà essere una reiterazione dei “percorsi di formazione continua della durata di 24 ore pro-capite” per i lavoratori in forza a tempo indeterminato anche per il prossimo triennio.

In pratica, i lavoratori a tempo indeterminato ogni triennio dovrà avere una formazione, della durata di 24 ore, realizzabili secondo le modalità di erogazione individuate da Fondimpresa, elaborando progetti aziendali, ovvero aderendo a progetti territoriali o settoriali.

Una eventuale rimodulazione della disposizione può essere la conseguenza di quanto previsto dalla risultanza della Commissione paritetica. Infatti, l’articolo 7 prevedere che “Le Commissioni paritetiche, aziendali, territoriali e nazionale, di cui all’art. 6, Sezione prima, effettueranno il monitoraggio dell’attuazione del presente articolo secondo quanto ivi specificato.”

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 556 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Posso trasformare un contratto di collaborazione a progetto in contratto autonomo a partita IVA?

E’ possibile  trasformare un contratto di collaborazione a progetto in contratto autonomo a partita IVA. Tenga presente che alla forma deve seguire la sostanza. In pratica, il rapporto di lavoro

Il nostro RSSP, responsabile della protezione e prevenzione, mi chiede se ho mai comunicato all’Inail, come datore di lavoro, i nominativi dei RLS. È obbligatoria la comunicazione?

Sì, la comunicazione è obbligatoria (articolo 18, lettera aa, del decreto legislativo 81/2008) e va fatta in modalità telematica, attraverso la Sezione servizionline del portale Inail > Dichiarazione Rls. In

Lavoro in una piccola azienda che mi licenzierà per motivi oggettivi questo mese; se faccio domanda all’inps dal 1° maggio dovrò rispettare i nuovi requisiti della N aspi ?

No. se il licenziamento avviene ad aprile le verranno applicate le regole dell’Aspi, indipendentemente dal fatto che lei presenti domanda dal mese di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento