I buoni pasto rientrano nelle erogazioni liberali nel limite di 258 euro?

I buoni pasto rientrano nelle erogazioni liberali nel limite di 258 euro?

I buoni pasto non rientrano tra le erogazioni liberali (limite 258,23 euro annuali) ma sono gestiti nei limiti previsti dall’articolo 51, comma 2, lett. c), del TUIR:

  1. c) le somministrazioni di vitto da parte del datore di lavoro, nonché quelle in mense organizzate direttamente dal datore di lavoro o gestite da terzi, o, fino all’importo complessivo giornaliero di euro 5,29, aumentato a euro 7 nel caso in cui le stesse siano rese in forma elettronica,  …;

I buoni pasto vengono istituiti con accordo aziendale appositamente predisposto e sono esenti quindi entro i valori giornalieri summenzionati.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 601 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho una lavoratrice che si deve dimettere e che si trova nell’anno di matrimonio. Le dimissioni online vanno effettuate comunque?

Il Ministero del Lavoro, con la circolare 12/2016, individua, in maniera specifica, i casi di esclusione della normativa in questione, nei quali non rientra l’ipotesi prospettata, né uguale esclusione può

Posso usufruire dell’ incentivo di 2 anni in caso di assunzione a tempo indeterminato di un lavoratore che lavora già a part-time?

A mio avviso no, in quanto per usufruire dell’ incentivo (esonero contributivo) previsto dalla Legge di Stabilità 2016 (Legge n. 208/2015) il lavoratore non deve avere un contratto di lavoro

Come gestisco le ritenute fiscali su 4 filiali con 4 appalti diversi?

Abbiamo una azienda che ha 4 filiali e ogni filiale ha un appalto su un committente, l’Agenzia delle Entrate ci ha detto che per dare il DURF occorrono circa 60

2 Commenti

  1. Roberto
    Giugno 07, 14:39 Reply

    Ritengo che la cosa migliore sia l’accordo con le rappresentanze sindacali.

  2. Fabio
    Giugno 06, 17:22 Reply

    Buongiorno,
    nella risposta al quesito, indica che “I buoni pasto vengono istituiti con accordo aziendale appositamente predisposto”.
    Intende che possono essere introdotti e disciplinati da un regolamento aziendale o che è necessario un accordo con le rappresentanze sindacali? Grazie

Lascia un commento