È possibile contrattualizzare, con il lavoratore, il prolungamento del preavviso rispetto a quanto previsto dal CCNL? In partica, è possibile allungare il periodo di preavviso?

È possibile contrattualizzare, con il lavoratore, il prolungamento del preavviso rispetto a quanto previsto dal CCNL? In partica, è possibile allungare il periodo di preavviso?

Ritengo che la cosa sia possibile. La Corte di Cassazione si è pronunciata positivamente nel 2015 (sentenza n. 16527/2015), stabilendo che la sanzionabilità del preavviso avviene qualora esso venga escluso ovvero limitato rispetto alla durata prevista dalla contrattazione collettiva, sempreché non sia prevista una un’indennità sostitutiva. Viceversa, mediante accordo individuale, è possibile pattuire una durata maggiore, in quanto ciò può agevolare il lavoratore.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 534 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Devo siglare un contratto di appalto con una cooperativa, posso richiedere all’appaltatore il controllo sulla regolarità dei suoi dipendenti che accedono nella mia azienda?

Sì, è importante poter verificare la regolarità del rapporto di lavoro di tutti i lavoratori della ditta appaltatrice che, in seguito all’appalto (che presumo endoaziendale), entrano nei locali della ditta

Ho un apprendista di primo livello. Vorrei sapere come calcolare la contribuzione agevolata per le ore di formazione interna, a carico del datore di lavoro.

La contribuzione, pari al 10% previsto per le ore di formazione interna dei lavoratori assunti con contratto di apprendistato della prima tipologia (apprendistato per la qualifica e il diploma professionale…),

Quali sono i nuovi importi che l'azienda deve pagare in caso di licenziamento?

Il contributo, per l’anno 2016, è pari a 486,95 euro per ogni anno di lavoro effettuato, fino ad un massimo di 3 anni. La quota mensile è pari a 40,58 euro/mese.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento