Un somministrato ha il diritto di precedenza sulle assunzioni a tempo indeterminato?

Un somministrato ha il diritto di precedenza sulle assunzioni a tempo indeterminato?

A febbraio 2019 terminerà il mio lavoro come somministrato presso una azienda del settore meccanico. Visto che la somministrazione è durata un anno, ho diritto di precedenza sulle assunzioni a tempo indeterminato in quell’azienda?

Purtroppo no. A differenza dei lavoratori assunti direttamente dall’azienda meccanica, i lavoratori in somministrazione non hanno un diritto di precedenza, sulle assunzioni a tempo indeterminato per le mansioni già espletate. Anche il c.d. decreto dignità, in vigore da quest’estate, non ha equiparato la disposizione, prevista in capo ai rapporti a tempo determinato diretto, per i contratti in somministrazione, infatti, la norma esclude espressamente gli articoli 21, comma 2, (stop & go), 23 (percentuale massima di utilizzo) e 24 (diritto di precedenza).

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 502 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Sono un collaboratore coordinato e continuativo senza progetto, esiste una qual forma di ammortizzatori sociali al termine del rapporto di lavoro ?

No, ad oggi non esiste alcun “paracadute” nel caso di cessazione da rapporto di lavoro parasubordinato. Il disegno di legge delega c.d. Jobs Act, all’articolo 1, sta prevedendo un riordino

Nel caso di licenziamento esiste la possibilità del solo risarcimento economico purché il licenziamento avvenga per motivo soggettivo o oggettivo: cosa si intende in particolare?

Quali casi possono considerarsi validi per un licenziamento? Il nuovo contratto a tutele crescenti prevede la reintegra soltanto in casi limite: licenziamento discriminatorio (o nullo: es. licenziamento durante il periodo

Quando considero un lavoratore trasfertista?

L’articolo 7-quinquies, della Legge n. 225/2016 (di conversione del D.L. n. 193/ 2016), ha fornito una interpretazione autentica in materia di determinazione del reddito del lavoratore trasfertista. In particolare, per

4 Commenti

  1. Francesco
    Luglio 09, 23:25 Reply

    sono stato assunto da una agenzia interinale con contratto in somministrazione a termine ho lavorato per circa 14 mesi poi alla scadenze della proroga il 31 / marzo / 2019 il mio contratto non è stato prolungato.
    Mentre a giugno 2019 a due miei colleghi è stato fatto il contratto a tempo indeterminato dopo 11 mesi di lavoro con le stesse mie mansioni.
    posso io richiedere il diritto di precedenza visto che ho lavorato prima di loro grazie

    • Roberto
      Luglio 29, 07:45 Reply

      Purtroppo non è possibile, in quanto non esiste una norma di legge che disciplina il diritto di precedenza nei contratti in somministrazione.

  2. Roberto
    Luglio 02, 18:02 Reply

    In questo caso, non sarebbe possibile in quanto la trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato non da diritto ad un terzo (ex lavoratore a termine) di richiedere il diritto di precedenza.

  3. Alberto
    Giugno 28, 09:36 Reply

    Buongiorno,
    ma se fosse la stessa Agenzia Interinale, a convertire i contratti a termine, in tempo indeterminato ( staff leasing ), la situazione cambierebbe ?
    In questo caso, il diritto di precedenza, potrebbe essere applicato, dal lavoratore, che ha maturato più mesi, nella medesima mansione ?
    Grazie

Lascia un commento