Un somministrato ha il diritto di precedenza sulle assunzioni a tempo indeterminato?

Un somministrato ha il diritto di precedenza sulle assunzioni a tempo indeterminato?

A febbraio 2019 terminerà il mio lavoro come somministrato presso una azienda del settore meccanico. Visto che la somministrazione è durata un anno, ho diritto di precedenza sulle assunzioni a tempo indeterminato in quell’azienda?

Purtroppo no. A differenza dei lavoratori assunti direttamente dall’azienda meccanica, i lavoratori in somministrazione non hanno un diritto di precedenza, sulle assunzioni a tempo indeterminato per le mansioni già espletate. Anche il c.d. decreto dignità, in vigore da quest’estate, non ha equiparato la disposizione, prevista in capo ai rapporti a tempo determinato diretto, per i contratti in somministrazione, infatti, la norma esclude espressamente gli articoli 21, comma 2, (stop & go), 23 (percentuale massima di utilizzo) e 24 (diritto di precedenza).

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 536 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

In caso di licenziamento per giusta causa spetta l’indennità di disoccupazione al lavoratore?

Sì, in quanto, per il lavoratore, il licenziamento si tratta di una cessazione involontaria del rapporto di lavoro. A quest’ultimo spetterà la NASPI secondo le regole previste dal decreto legislativo

Quali sono i lavoratori somministrati che non rientrano nel limite percentuale previsto dalla legge degli svantaggiati?

Sono esentati dalla percentuale del 30% (articolo 31, comma 2, del decreto legislativo 81/2015), i lavoratori somministrati appartenenti ad una delle seguenti categorie di lavoratori cd. svantaggiati (previsti dal Decreto

L’azienda presso la quale lavoro invia propri rappresentanti all’estero, per mostrare i propri prodotti. Bisogna fare richiesta del modello A1?

  Se l’attività svolta dal personale inviato in trasferta è esclusivamente quella di rappresentanza, ritengo che non sia necessario. In questi casi potremmo considerarli come dei “visitatori” e non come

8 Commenti

  1. Fabrizio
    Dicembre 06, 10:38 Reply

    Buongiorno, quindi un somministrato come nel mio caso, dopo 12 mese nella stessa azienda, non può avvalersi della prelazione. Nemmeno sulla agenzia?

    • Roberto
      Dicembre 06, 14:57 Reply

      Il somministrato non acquisisce il diritto di precedenza sulle assunzioni a tempo indeterminato dell’utilizzatore. Per quanto riguarda le assunzioni dell’agenzia di somministrazione, deve verificare il ccnl da loro applicato se prevede, e in che forma, il diritto di precedenza.

  2. Roberto
    Novembre 30, 12:34 Reply

    Seguo anche io la domanda di Alberto, la mia azienda ha annunciato che a Marzo verranno assunti 13 staff leasing, posso far valere il diritto di precedenza per lo staff leasing?

    • Roberto
      Dicembre 02, 08:18 Reply

      Purtroppo no, il diritto di precedenza è collegato unicamente all’ex rapporto a termine e alla riassunzione, per le medesime mansioni, con rapporto a tempo indeterminato da parte della sua azienda. Nel caso dello staff leasing il rapporto di lavoro è con l’agenzia di somministrazione.

  3. Francesco
    Luglio 09, 23:25 Reply

    sono stato assunto da una agenzia interinale con contratto in somministrazione a termine ho lavorato per circa 14 mesi poi alla scadenze della proroga il 31 / marzo / 2019 il mio contratto non è stato prolungato.
    Mentre a giugno 2019 a due miei colleghi è stato fatto il contratto a tempo indeterminato dopo 11 mesi di lavoro con le stesse mie mansioni.
    posso io richiedere il diritto di precedenza visto che ho lavorato prima di loro grazie

    • Roberto
      Luglio 29, 07:45 Reply

      Purtroppo non è possibile, in quanto non esiste una norma di legge che disciplina il diritto di precedenza nei contratti in somministrazione.

  4. Roberto
    Luglio 02, 18:02 Reply

    In questo caso, non sarebbe possibile in quanto la trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato non da diritto ad un terzo (ex lavoratore a termine) di richiedere il diritto di precedenza.

  5. Alberto
    Giugno 28, 09:36 Reply

    Buongiorno,
    ma se fosse la stessa Agenzia Interinale, a convertire i contratti a termine, in tempo indeterminato ( staff leasing ), la situazione cambierebbe ?
    In questo caso, il diritto di precedenza, potrebbe essere applicato, dal lavoratore, che ha maturato più mesi, nella medesima mansione ?
    Grazie

Lascia un commento