Nel CCNL dei Pubblici Esercizi ho visto che c’è la possibilità di fare contratti di 8 h per i week end. Che vincoli hanno questi contratti?

Nel CCNL dei Pubblici Esercizi ho visto che c’è la possibilità di fare contratti di 8 h per i week end. Che vincoli hanno questi contratti?

L’articolo 77, del CCNL Pubblici Esercizi, stabilisce che è possibile stipulare contratti a tempo parziale, per il solo fine settimana, di durata non inferiore alle 8 ore.

Detti contratti possono essere stipulati solo con:

  • percettori di forme di sostegno/integrazione al reddito
  • studenti. Non essendo specificato oltre, ritengo che per qualificare il soggetto “studente”, si debba applicare quanto, in genere, la normativa prevede per altre tipologie lavorative: “regolarmente iscritto a un ciclo di studi presso un istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado ovvero a un ciclo di studi presso l’università” (articolo 54-bis, Legge 96/2017 – prestazione occasionale).

La norma contrattuale prevede, inoltre, che qualora venga previsto un orario giornaliero inferiore alle 4 ore, detto orario non potrà essere frazionato nell’arco della giornata.

Infine, faccio presente che detta disposizione prevede la possibilità che le parti (azienda e RSU/RSA) rivedano le casistiche (oltre studenti e percettori di sostegno al reddito) e le modalità di collocazione della giornata di lavoro e della durata della prestazione, attraverso un semplice accordo aziendale (no accordo di prossimità).

Estratto dall’articolo 77 del CCNL Pubblici Esercizi – Part time weekend

[…] Possono essere stipulati contratti di lavoro a tempo parziale della durata di almeno otto ore settimanali, per il fine settimana, con studenti. Diverse modalità relative alla collocazione della giornata di lavoro e durata della prestazione potranno essere definite previo accordo aziendale o territoriale. La prestazione lavorativa giornaliera di durata inferiore a quattro ore non potrà essere frazionata nell’arco della giornata […]

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 496 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Quali sono le caratteristiche per considerare lavoratori in trasferta, piuttosto che trasfertisti, i miei dipendenti ed erogare la relativa indennità?

Ai sensi dell’articolo 7-quinquies, della Legge n. 225 del 1° dicembre 2016, per essere considerati trasfertisti, devono essere contestualmente presenti le seguenti condizioni: elemento formale: mancata indicazione nel contratto e/o

Qual è la durata dei tirocini curriculari?

I tirocini curriculari sono al di fuori delle disposizioni previste dall’Accordo Stato-Regioni del 2013. In particolare, i tirocini svolti durante il percorso formativo sono disciplinati dai regolamenti dell’Ateneo o dell’Ente

Devo trasferire temporaneamente (per 4 mesi) 10 lavoratori in un locale affittato, in quanto un reparto della mia azienda dovrà essere ristrutturato. Che comunicazione devo fare all’ inail?

Dalle sue parole, mi pare di capire che non si tratta dell’apertura di una unità produttiva e quindi ritengo che non debba essere aperta una nuova PAT. Detto questo, ritengo

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento