fbpx

Nel CCNL dei Pubblici Esercizi ho visto che c’è la possibilità di fare contratti di 8 h per i week end. Che vincoli hanno questi contratti?

Nel CCNL dei Pubblici Esercizi ho visto che c’è la possibilità di fare contratti di 8 h per i week end. Che vincoli hanno questi contratti?

L’articolo 77, del CCNL Pubblici Esercizi, stabilisce che è possibile stipulare contratti a tempo parziale, per il solo fine settimana, di durata non inferiore alle 8 ore.

Detti contratti possono essere stipulati solo con:

  • percettori di forme di sostegno/integrazione al reddito
  • studenti. Non essendo specificato oltre, ritengo che per qualificare il soggetto “studente”, si debba applicare quanto, in genere, la normativa prevede per altre tipologie lavorative: “regolarmente iscritto a un ciclo di studi presso un istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado ovvero a un ciclo di studi presso l’università” (articolo 54-bis, Legge 96/2017 – prestazione occasionale).

La norma contrattuale prevede, inoltre, che qualora venga previsto un orario giornaliero inferiore alle 4 ore, detto orario non potrà essere frazionato nell’arco della giornata.

Infine, faccio presente che detta disposizione prevede la possibilità che le parti (azienda e RSU/RSA) rivedano le casistiche (oltre studenti e percettori di sostegno al reddito) e le modalità di collocazione della giornata di lavoro e della durata della prestazione, attraverso un semplice accordo aziendale (no accordo di prossimità).

Estratto dall’articolo 77 del CCNL Pubblici Esercizi – Part time weekend

[…] Possono essere stipulati contratti di lavoro a tempo parziale della durata di almeno otto ore settimanali, per il fine settimana, con studenti. Diverse modalità relative alla collocazione della giornata di lavoro e durata della prestazione potranno essere definite previo accordo aziendale o territoriale. La prestazione lavorativa giornaliera di durata inferiore a quattro ore non potrà essere frazionata nell’arco della giornata […]

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 680 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Le visite personali di controllo sui lavoratori ex art. 6 della legge n. 300/1970 sono ammissibili?

La risposta è no, salvo casi indispensabili per la tutela del patrimonio aziendale, ossia all’uscita del luogo di lavoro con l’aiuto di sistemi di selezione automatica causale e salvaguardando la

L’accordo collettivo per le risoluzioni decreto Agosto va depositato al Ministero del Lavoro?

L’accordo collettivo per le risoluzioni previste dal decreto Agosto (risoluzione consensuale su base volontaria e incentivo all’esodo), va depositato sul sito del Ministero del Lavoro? Ritengo che sia il caso

Durante il periodo di apprendistato , il lavoratore è tutelato con l’art. 18 o con le tutele crescenti?

Se il lavoratore in apprendistato è stato assunto prima del 7 marzo 2015 è in art. 18 (qualora l’azienda ne abbia i requisiti dimensionali); viceversa, se assunto dal 7 marzo è

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.