fbpx

La DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro) cessa se inizia un tirocinio formativo?

La DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro) cessa se inizia un tirocinio formativo?

La DID viene rilasciata al possesso dei seguenti requisiti:

  • Soggetti privi di lavoro;
  • Soggetti effettivamente alla ricerca di una occupazione.

Ritengo che qualora il soggetto abbia entrambi i requisiti, il solo tirocinio formativo in atto non osti al rilascio della Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro. Ciò in quanto lo stage non è considerato rapporto di lavoro.

Relativamente all’articolo 19 del d.lgs. 150/2015: “Sono considerati disoccupati i soggetti privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro di cui all’articolo 13, la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego”, quindi, il cittadino sarà considerato in “stato di disoccupazione” solo se la DID sia riscontrabile all’interno della SAP l’identificativo univoco della DID in parola, che verrà inserito nella SAP a cura del nodo di coordinamento nazionale.

Ma chi deve richiedere la DID online?

La DID online è un documento che il cittadino sottoscrive per dichiarare la propria disponibilità a svolgere un’attività lavorativa.

In alcuni casi la DID può sostituire il certificato di disoccupazione, in altri potrebbe essere comunque richiesto un documento integrativo per attestare la disoccupazione.

Con la presentazione della DID online si dichiara di:

  • essere privi di lavoro, o di avere un lavoro dipendente con reddito annuo inferiore rispettivamente a €8145 se subordinato, o €4800 se autonomo o parasubordinato;
  • essere effettivamente alla ricerca di un’occupazione e quindi disposti a partecipare a percorsi di supporto all’inserimento lavorativo organizzati dai Centri per l’Impiego.

Fatte queste dovute premesse, possono presentare la DID online:

  • tutti i cittadini disoccupati – che percepiscano o meno misure di sostegno al reddito (NASpI e/o DIS-COLL);
  • le persone a rischio di disoccupazione, ovvero i lavoratori dipendenti che hanno ricevuto comunicazione di licenziamento (anche già nel periodo di preavviso previsto).

Presentando la DID online si rende nota la propria condizione occupazionale agevolando la collocazione (o ricollocazione) nel mercato del lavoro.

Potrebbe interessarti:

DID online: cos’è e a cosa serve la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 701 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.