Un dipendente impugna il trasferimento in quanto figura tra gli amministratori locali. È possibile impedire un trasferimento per tale motivo?

Un dipendente impugna il trasferimento in quanto figura tra gli amministratori locali. È possibile impedire un trasferimento per tale motivo?
image_pdfimage_print

L’articolo 78, comma 6, del D.L.vo 267/2000 (TU delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) dispone espressamente che “Gli amministratori lavoratori dipendenti, pubblici e privati, non possono essere soggetti, se non per consenso espresso, a trasferimenti durante l’esercizio del mandato.”.

Vengono considerati amministratori locali, ai sensi del capo IV della norma suindicata: i sindaci, anche metropolitani, i presidenti delle province, i consiglieri dei comuni anche metropolitani e delle province, i componenti delle giunte comunali, metropolitane e provinciali, i presidenti dei consigli comunali, metropolitani e provinciali, i presidenti, i consiglieri e gli assessori delle comunità montane, i componenti degli organi delle unioni di comuni e dei consorzi fra enti locali, nonché’ i componenti degli organi di decentramento (articolo 77, comma 2, del D.L.vo 267/2000).

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 433 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento