fbpx

Quante ore di assenza massime sono retribuite per un lavoratore che è anche assessore di un Comune?

Quante ore di assenza massime sono retribuite per un lavoratore che è anche assessore di un Comune?

Ore massime di assenza retribuite.

La normativa di riferimento (decreto legislativo 267/2000) stabilisce che i componenti delle giunte comunali hanno diritto di assentarsi dal servizio, con permessi retribuiti, per partecipare alle riunioni degli organi di cui fanno parte per la loro effettiva durata (art. 79, comma 3), mentre, per quanto riguarda il rimborso dei permessi fruiti necessari per l’espletamento del mandato, viene previsto un massimale orario per gli assessori, pari a 24 ore mensili, per le quali è ammissibile il rimborso (art. 79, comma 4); le successive ore di permesso sono considerate “permessi non retribuiti” ((art. 79, comma 5).

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 695 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Quali sono le modalità di adesione alla “ Rete del lavoro agricolo di qualità ”?

La Rete del lavoro agricolo di qualità è stata prevista dall’articolo 6 del D.L. 91/2014. Si tratta di un organismo autonomo nato per rafforzare le iniziative di contrasto dei fenomeni

Con l’approssimarsi del 1° gennaio 2016, vorrei verificare le tipologie di lavoro alternative al contratto a progetto. E’ possibile far prendere la partita iva a questi soggetti ?

Di massima, è possibile l’utilizzo di un collaboratore con partita IVA. La cosa che, comunque, deve essere verificata è l’attività in concreto che il collaboratore andrà a svolgere per l’azienda

Congedo obbligatorio padre: trasferta all’estero può impedirlo?

Relativamente al congedo obbligatorio per il padre, avremmo necessità di conoscere un suo parere in merito al fatto se può essere sanzionata l’azienda qualora invii il lavoratore/padre in trasferta all’estero

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.