fbpx

Se un lavoratore chiede un congedo per la formazione extra lavorativa come ci si deve comportare?

L’art. 5 della legge n. 53/2000 stabilisce che i lavoratori con almeno 5 anni di servizio presso lo stesso datore possono chiedere una sospensione non retribuita dal rapporto di lavoro per:

  • completamento della scuola dell’obbligo;
  • conseguimento del titolo di studio di secondo grado, del diploma universitario o della laurea;
  • partecipazione ad attività formative diverse da quelle finanziate dal datore.

Il periodo, anche frazionato, non può eccedere gli 11 mesi nell’arco dell’intera vita lavorativa e non è cumulabile con ferie, malattia o altri istituti.
E’ prevista sia la sospensione del congedo per grave e documentata infermità che la conservazione del posto senza alcuna maturazione dell’anzianità di servizio.
La contrattazione collettiva può individuare le percentuali massime ed i tempi della richiesta e dell’eventuale diniego.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 695 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho una azienda che sta utilizzando i voucher per lavoratori occasionali. Sono in regola?

Voucher per lavoratori occasionali. Se rispetta i massimali previsti dall’art. 48 del DLvo 81/2015e non svolge attività di appalto con quei lavoratori, ritengo che sia in regola. Le notizie che

Quali lavoratori autonomi possono richiedere il nuovo congedo parentale, come previsto dal Jobs Act Lavoro autonomo (Legge 81/2017)?

Possono richiedere il nuovo congedo parentale i lavoratori e lavoratrici con le seguenti caratteristiche: iscritti alla Gestione separata INPS, non pensionati e non iscritti ad altre gestioni previdenziali obbligatorie, con almeno

Azienda non fruisce di ammortizzatori: può procedere a licenziamenti?

L’azienda vorrebbe procedere ad un licenziamento per GMO di un dipendente assunto nel 2017. Si tratta di un’azienda che non ha, ad oggi, ammortizzatori sociali, ma potrebbe richiedere la CIG

4 Commenti

  1. Valeria83
    Dicembre 06, 19:56 Reply

    Salve volevo sapere se posso avere la possibilità di chiedere un aspettativa non retribuita per formazione attinente ad un corso per conseguire la patente CQC, carta qualificazione conducente, sono assunta a tempo indeterminato

    • Roberto
      Dicembre 09, 09:44 Reply

      La richiesta può essere considerata legittima ma deve passare sempre dall’accettazione dell’azienda per la quale lavora.

  2. Roberto
    Dicembre 03, 08:26 Reply

    Normalmente la sua richiesta di congedo per motivi formativi è subordinata all’accettazione dell’azienda, anche in relazione all’organizzazione aziendale.

  3. Sbirula
    Dicembre 02, 19:54 Reply

    Salve ho richiesto un congedo per formazione professionale di 11 mesi accettato dalla mia azienda dal 1 novembre 2019 per 11 mesi consecutivi quindi con scadenza il 1 novembre 2020. Per motivi organizzativi ho bisogno che la mia aspettativa sia frammentata in più periodi e non per 11 mesi consecutivi è possibile richiedere all’azienda di dividere questo periodo? O comunque di rientrare a lavoro a febbraio 2020 e di richiedere l’aspettativa a settembre 2020 ovviamente sempre sottraendo agli 11 mesi i mesi di congedo già usufruiti per favore potete aiutarmi?

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.