fbpx

Ismea, 60 milioni di euro per incentivare l’inserimento dei giovani agricoltori

I beneficiari sono i giovani imprenditori agricoli che vogliano ampliare o consolidare la propria attività agricola

Ismea, 60 milioni di euro per incentivare l’inserimento dei giovani agricoltori

L’Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) ha stanziato, per il 2022, fondi pari a 60 milioni di euro per favorire l’inserimento dei giovani imprenditori in agricoltura. L’obiettivo è agevolare il ricambio generazionale nelle campagne e rafforzare le aziende agricole green attraverso l’insediamento dei giovani nei campi, mettendo a loro disposizione strumenti di sostegno.

La misura è finalizzata a favorire lo sviluppo e il consolidamento di superfici avviate nell’ambito di un’attività imprenditoriale agricola o la realizzazione di una nuova impresa agricola attraverso l’acquisto di un terreno.

Con la delibera del Consiglio di Amministrazione numero 36 del 22 giugno 2022, Ismea ha comunicato i dettagli e i destinatari dell’iniziativa.

Chi sono i beneficiari

I beneficiari sono i giovani imprenditori agricoli che vogliano ampliare la superficie della propria azienda mediante l’acquisto di un terreno, confinante o funzionalmente utile con la superficie già facente parte dell’azienda agricola condotta in proprietà, affitto o comodato, da almeno due anni alla data di presentazione della domanda, o che vogliano consolidare la superficie della propria azienda attraverso l’acquisto di un terreno già condotto dal richiedente, con una forma contrattuale quale il comodato o l’affitto, da almeno due anni alla data di presentazione della domanda.

Possono accedere al fondo Ismea anche i giovani startupper che vogliano avviare una propria iniziativa imprenditoriale nell’ambito agricolo.

In cosa consiste l’agevolazione

Di norma, la misura prevede l’acquisto di un terreno da parte di Ismea e l’assegnazione con Patto di Riservato Dominio (Prd) del medesimo terreno al richiedente. In questa fase, il richiedente assumerà l’impegno di rimborsare la somma dovuta a Ismea (con conseguente cancellazione del Prd) entro un termine tra i quindici ed i trenta anni. Per i giovani startupper è possibile accedere al premio di primo insediamento (Regolamento (UE) n. 702/20124 del 24 maggio 2014 e s.m.i.).

Come fare domanda

Per accedere alla misura, il richiedente deve presentare la domanda in via telematica, utilizzando la modulistica disponibile sul portale Strumenti Ismea. L’accesso alla misura avviene secondo una procedura a sportello, con prenotazione della disponibilità fino a esaurimento della dotazione finanziaria, di cui verrà data indicazione nella sezione del sito dedicata.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1601 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento