fbpx

Un ponte tra università e impresa: 11 miliardi dal Pnrr

L'obiettivo è rafforzare l'università e realizzare una sinergia tra centri di ricerca, atenei e imprese

Un ponte tra università e impresa: 11 miliardi dal Pnrr

Cinquecento dottorati di ricerca dedicati alle transizioni digitale e ambientale, attuazione di lauree abilitanti e incentivi per l’assunzione di ricercatori junior da parte delle aziende. Sono queste alcune delle tappe che il prossimo Pnrr si è proposto di raggiungere per creare un ponte di mobilità tra università e impresa. Il MUR (Ministero Università e Ricerca) è assegnatario di 11,732 miliardi complessivi, alcuni dei quali già investiti in questi mesi, e altri che andranno a supportare la ricerca e rafforzare la sinergia tra pubblico e privato.

Tra gli obiettivi raggiunti dal MUR c’è la riforma del dottorato, più flessibile e aperto al mondo delle imprese. Ora è in cantiere il progetto di estendere il dottorato di ricerca alle PA e a progetti che riguardano il patrimonio culturale. Non mancheranno interventi atti a migliorare e favorire i giovani nei loro percorsi di studio, come finanziamenti per nuovi alloggi e ulteriori borse di studio. Si è poi deciso di destinare una parte dei fondi al finanziamento di grandi programmi di ricerca (da 10 a 15) , come la creazione di 5 centri di ricerca nazionali e 12 leader territoriali, con molta attenzione a progetti di sostenibilità sociale. L’obiettivo è rafforzare l’università e diffondere modelli innovativi per la ricerca di base e applicata, realizzando una sinergia tra centri di ricerca, atenei e imprese.

Il ponte tra università e imprese servirà anche ad avvicinare i talenti al mondo del lavoro, rappresentando al contempo uno stimolo e un riconoscimento. Questo fattore potrebbe spingere e motivare i giovani ad intraprendere percorsi formativi sempre più specializzanti, colmando quello che attualmente è un gap per l’Italia. Anche Generazione Vincente S.p.A. è consapevole dell’importanza di valorizzare i giovani e i loro percorsi di studio e sacrifici, ed è da sempre in prima linea nell’attivazione di tirocini che possano favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Sull' autore

Federica Barbi
Federica Barbi 35 posts

Laureata in Lettere Moderne all’Università Federico II di Napoli, Giornalista e Social Media Manager. "Gioco" con le parole da tutta la vita. Ogni giorno provo ad usarle con armonia: “La comunicazione non è quello che diciamo, bensì quello che arriva agli altri”

Vedi tutti i post di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento