fbpx

Governo: modifiche al Green pass e obbligo vaccino per i lavoratori

Governo: modifiche al Green pass e obbligo vaccino per i lavoratori

Il Consiglio dei Ministri ha pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 282 del 26 novembre 2021, il decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, con misure urgenti (con obbligo vaccino) per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.

La norma è entrata in vigore il 27 novembre 2021.

Queste le principali novità in materia di lavoro:

  • la certificazione verde Covid-19 (Green pass) ha una validità di nove mesi a far data dal completamento del ciclo vaccinale primario. Sempre di nove mesi, a  far data dalla medesima somministrazione, sarà la durata della terza dose. La data di vigenza della disposizione è il 15 dicembre 2021.
  • vengono intensificati i controlli relativi al rispetto delle disposizioni per il contenimento e la prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
  • è stato modificato l’articolo 4 del decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, riguardante l’obbligo vaccino per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario. La data di vigenza della disposizione è il 15 dicembre 2021.
  • viene previsto un obbligo vaccinale per il personale della scuola, del comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico e della polizia locale. La data di vigenza della disposizione è il 15 dicembre 2021.

 

Leggi anche:

Parlamento: la legge sul Green pass nei luoghi di lavoro

Le ultime novità sul “green pass” dopo la conversione del D.L. n. 127/2021

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1533 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento