Assegno per il lavoro – La misura rivolta a disoccupati over 30 residenti in Veneto

Servizi qualificati di orientamento, formazione e supporto all’inserimento o al reinserimento lavorativo

Assegno per il lavoro – La misura rivolta a disoccupati over 30 residenti in Veneto

L’assegno per il lavoro è una misura  finanziata con i fondi del POR FSE – Regione Veneto, dedicata a chi intende essere guidato nel percorso di inserimento o reinserimento professionale. L’obiettivo finale è permettere alle risorse di inserirsi e stabilizzarsi nelle imprese con contratti di lavoro a tempo indeterminato o determinato di durata superiore a sei mesi.

Cos’è l’assegno per il lavoro?

È un voucher mediante cui è possibile usufruire gratuitamente di servizi qualificati di orientamento, formazione e supporto all’inserimento o al reinserimento lavorativo.

Chi può beneficiare dell’assegno?

Può richiedere l’assegno chiunque sia residente o domiciliato nella Regione Veneto purché:

  • Sia disoccupato;
  • Abbia un’età superiore ai 30 anni;
  • Non sia impegnato in altri percorsi di Politiche Attive del Lavoro;
  • Non sia iscritto a corsi di formazione finanziati dalla Regione Veneto o da altro Ente pubblico.

I soggetti disoccupati che percepiscono la Naspi o altre forme di sostegno al reddito possono avere accesso all’assegno per il lavoro se sono soddisfatti i suddetti requisiti.

In che modo Generazione Vincente supporta i candidati

Generazione Vincente accompagna il destinatario dell’assegno e ne studia a fondo le caratteristiche per raggiungere l’obiettivo finale di proficuo inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro, tramite l’erogazione dei seguenti servizi:

  • Consulenza specialistica sulla situazione professionale individuando punti di forza e aree di miglioramento del candidato;
  • Individuazione di eventuali corsi di formazione per qualificare il profilo professionale;
  • Guida alla stesura e alla revisione del CV;
  • Ricerca delle offerte di lavoro più coerenti con il profilo;
  • Preparazione del candidato ai colloqui di lavoro fornendo strumenti e suggerimenti per superarli con successo;
  • Promozione del profilo del candidato presso le imprese;
  • Assistenza durante la fase di inserimento lavorativo.

Perché scegliere Generazione Vincente?

Generazione Vincente è presente in tutta Italia e conosce a fondo il contesto economico-sociale delle singole regioni e le specifiche esigenze delle aziende e dei lavoratori.

Attraverso i suoi consulenti e grazie alla sua struttura agile e snella, Generazione Vincente è in grado di offrire ai candidati soluzioni flessibili instaurando un rapporto one-to-one basato su fiducia e trasparenza.

Ogni risorsa è strategica per i nostri specialist che si impegnano costantemente a trovare le migliori opportunità per far incontrare domanda e offerta di lavoro contribuendo ad accrescere sia il vantaggio competitivo delle aziende che la soddisfazione dei lavoratori.

Il singolo candidato viene gestito dai consulenti con assoluta cura puntando l’attenzione sul suo effettivo reinserimento lavorativo, sulle sue esigenze professionali e necessità di conciliazione con la vita privata.

Come accedere ai servizi di Generazione Vincente utilizzando l’assegno per il lavoro

Basta recarsi nelle sedi venete di Generazione Vincente S.p.A. e  un nostro specialist ti seguirà durante tutta la procedura.

 Scegli la sede più vicina:

 

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1322 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

SCUOLA: SINDACATI, IL 20 GRIDO ALLARME

La questione centrale è il rinnovo del contratto, ma sul tappeto ci sono anche la stabilità del personale scolastico, le modalità della valutazione dei docenti, le modifiche alla legge 107,

NOVITA’ PER AUTONOMI

Nella legge di Stabilità, per i lavoratori autonomi non c’è solo l’intervento sul regime dei minimi che è stato ripristinato e potenziato rispetto a quello preesistente. A dirlo è l’economista

MINISTERO DELLA DIFESA: BANDO PER L'ARMA DEI CARABINIERI

Il Ministero della Difesa ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, a 15 posti di orchestrale presso la banda musicale dei Carabinieri. I candidati dichiarati vincitori del concorso

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento