Disparità di genere – Settori e professioni definite per il 2020

Il nuovo Decreto Interministeriale n° 371 individua settori e professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna

Disparità di genere – Settori e professioni definite per il 2020

Disparità di genere. Il 25 Novembre 2019, il Ministero del Lavoro, in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha pubblicato un nuovo Decreto Interministeriale per il 2020. Tale decreto individua i settori e le professioni caratterizzate da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% il valore medio annuo.

Perché è utile individuare tali settori? Per gli incentivi assunzionali in riferimento alla Legge Fornero (art. 4, commi 8-11, L. n. 92/2012) e per l’esenzione del limite di contingentamento del 30% previsto per la somministrazione a tempo determinato. (art. 31, comma 2, del D. Lgs. n. 81/2015)

Il lavoratore che rientra nei settori individuati dal Decreto Interministeriale, rientra di diritto nella categoria dei lavoratori svantaggiati (Reg. UE n. 651/2014, art. 2, n. 4, lett. f) e Decreto Ministeriale del 17 ottobre 2017 art. 1, comma 1, lett. f)).

Ecco i settori particolarmente svantaggiati (che superano del 25% il tasso di disparità di genere) individuati dal Decreto del 25 Novembre relative all’anno 2018:

Sezioni Ateco 2007 %Maschi %Femmine

Tasso di disparità

Agricoltura
Agricoltura

73,7%

26,3%

47,3%

Industria
Costruzioni

92,1%

7,9%

84,2%

Acqua e gestione rifiuti

86,5%

13,5%

73,1%

Ind. estrattiva

84,8% 15,2%

69,6%

Ind. manifatturiera

73,2%

26,8%

46,5%

Ind. energetica

73% 27%

46%

Servizi

Trasporto e magazzinaggio

78,1% 21,9%

56,3%

Informazione e comunicazione

69,4%

30,6%

38,8%

Servizi generali delle PA

65,1% 34,9%

30%

 

Scarica il Decreto Interministeriale in formato PDF per scoprire tutte le professioni svantaggiate.

  Scarica il decreto interministeriale 371

 

Fonte: Dottrina lavoro

 

Sull' autore

Roberto Caiazzo
Roberto Caiazzo 35 posts

Mi occupo di social media marketing e scrittura per il web. Amo scrivere e comunicare a 360 gradi. "Il modo in cui comunichiamo con gli altri e con noi stessi determina la qualità della nostra vita".

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Cessione di ramo d’azienda: nuova sentenza della Cassazione

Con sentenza n. 17366 del 26 agosto 2016, la Corte di Cassazione ha affermato che, pur dopo le modifiche normative intervenute con il D.L.vo n. 276/2003, perché si possa parlare

Governo: prorogato l’invio del Modello 770/2014 al 19 settembre ** UFFICIALE**

Novità ufficiali dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. E’ stato rilasciato infatti un comunicato stampa in cui si dichiara che il ministro del Mef Padoan ha firmato un DCPM in

Per il lavoratore invalido superamento del periodo di comporto [Cassazione]

Con sentenza n. 9395 del 12 aprile 2017, la Corte di Cassazione ha affermato che “nell’ipotesi di rapporto di lavoro con invalido assunto obbligatoriamente…., le assenze dovute a malattie collegate con

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento