Ho aderito alla cosiddetta Quota 100, posso svolgere altre attività lavorative?

Ho aderito alla cosiddetta Quota 100, posso svolgere altre attività lavorative?
image_pdfimage_print

Sono nelle condizioni previste dal Decreto-legge 4/2019 per accedere alla cosiddetta Quota 100. La cosa che mi trattiene è il fatto che una volta in pensione non potrò lavorare. Ho capito bene?

Il divieto ad effettuare attività lavorative è previsto esclusivamente nel periodo che va dalla decorrenza della pensione anticipata (Quota100) e fino alla maturazione dei requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia (per il 2019 prevista al compimento dei 67 anni). In questo periodo, detta pensione non è cumulabile con i redditi da lavoro dipendente o autonomo. Unica eccezione riguarda i redditi derivanti da lavoro autonomo occasionale (previsto dall’articolo 2222 c.c.). In quest’ultimo caso, comunque, vi è un limite massimo di 5mila euro lordi annui.

Estratto dal Decreto-legge 4/2019:

[…] 3. La pensione quota 100 non è cumulabile, a far data dal primo giorno di decorrenza della pensione e fino alla maturazione dei requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia, con i redditi da lavoro dipendente o autonomo, ad eccezione di quelli derivanti da lavoro autonomo occasionale, nel limite di 5.000 euro lordi annui.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 296 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Le mance rientrano nell’imponibile previdenziale ?

Vi rientrano integralmente: quelle dei croupiers, invece, sono imponibili nella misura del 75%.

È possibile trasformare un contratto intermittente in un part-time a T. Ind. usufruendo delle agevolazioni della legge n 205/17?

Una ditta ha in forza una dipendente con contratto intermittente a tempo indeterminato: il 01/06/2018 trasforma il contratto in part time a tempo indeterminato. La ditta può usufruire dell’agevolazione legge

In caso di prosecuzione del rapporto di lavoro oltre il termine inizialmente pattuito, trasmettere l’UNILAV è obbligatorio?

Parere in ordine alla sussistenza o meno dell’obbligo di trasmettere l’UNILAV in caso di prosecuzione di fatto del rapporto di lavoro oltre la scadenza del termine inizialmente pattuito (art.22 D.Lgs.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento