Agenzia Entrate: la notifica degli atti con posta elettronica certificata

image_pdfimage_print

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento n. 44027 del 3 marzo 2017,  con la quale viene approvato il modello, e le relative istruzioni, per comunicare i dati relativi all’indirizzo di posta elettronica certificata per la notifica degli atti e degli altri avvisi dell’Agenzia delle entrate che per legge devono essere notificati (ai sensi dell’articolo 60, comma 7, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600).

Con il medesimo modello possono essere comunicate le variazioni e la revoca dell’indirizzo di PEC.

Il modello può essere utilizzato solo dai seguenti soggetti:

  1. le persone fisiche residenti e non residenti;
  2. i soggetti diversi dalle persone fisiche;

non obbligati per legge a dotarsi di un indirizzo PEC inserito nell’Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata (di seguito INI-PEC).

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Licenziamento al termine del periodo di prova [Cassazione]

Con ordinanza n. 18268 dell’11 luglio 2018, la Corte di Cassazione ha affermato la legittimità di un licenziamento adottato al termine del periodo di prova, nonostante che il lavoratore interessato avesse prestato

Cassazione: Amianto – tutela dei lavoratori e dell’ambiente a carico del datore di lavoro

Con sentenza n. 31458 del 17 luglio 2014, la Cassazione ha confermato l’ammenda inflitta – dal Tribunale di merito – ad un datore di lavoro per non aver organizzato, programmato

Malattia senza superamento del periodo di comporto e licenziamento per scarso rendimento [Cassazione]

Con sentenza n. 31763 del 7 dicembre 2018, la Corte di Cassazione ha affermato la illegittimità di un licenziamento adottato da un datore di lavoro per scarso rendimento correlato ad un numero di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento