Tag "indennita’ risarcitoria"

Somministrazione 1628

Jobs Act, la Corte Costituzionale: licenziamenti ingiustificati – spetta al giudice determinare l’ indennità risarcitoria

La Corte costituzionale, con la sentenza n. 194 depositata l’8 novembre 2018, ha dichiarato incostituzionale il criterio di determinazione dell’ indennità spettante al lavoratore ingiustamente licenziato – ancorato solo all’anzianità di servizio –

Editoriale 3915

Indennità risarcitoria per i licenziamenti illegittimi: cosa cambierà dopo la decisione della consulta [E.Massi]

Il D.L. 12 luglio 2018, n. 87, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13 luglio 2018, successivamente modificato, a partire dal 12 agosto successivo, dalla legge di conversione n.

Editoriale 5913

L’ indennità risarcitoria nei licenziamenti illegittimi [E.Massi]

L’attenzione dei media e degli operatori è stata richiamata da una novità, contenuta nel D.L. n. 87/2018, attraverso la quale l’Esecutivo ha rivalutato l’ indennità risarcitoria prevista dall’art. 3, comma

Giurisprudenza e Circolari 1301

Licenziamento ed indennità risarcitoria [Cassazione]

Con sentenza n. 331 del 10 gennaio 2018, la Corte di Cassazione ha affermato che in presenza di un licenziamento illegittimo determinato da una interdittiva prefettizia all’impresa per infiltrazioni mafiose,

Giurisprudenza e Circolari 1953

Indennità risarcitoria per licenziamento disciplinare contestato tardivamente [Cassazione]

Con sentenza n. 30985 del 27 dicembre 2017, le Sezioni Unite della Cassazione hanno affrontato la questione delle conseguenze legate alla illegittimità di un licenziamento disciplinare contestato ad oltre due

Editoriale 15985

Licenziamenti collettivi: motivazioni economiche, al momento, fuori dal jobs act

Le discussioni che, da mesi, tutti in giorni sui media e nei talk show riguardano la riforma dell’art. 18 della legge n. 300/1970, mettono l’accento sul fatto che il restringimento

Editoriale 2943

La costituzionalita’ dell’indennita’ risarcitoria nei contratti a termine

Per la seconda volta, in meno di due anni, la Corte Costituzionale torna ad occuparsi della legittimità dell’art. 32, comma 5, della legge n. 183/2010 che prevede, in caso di