Come è l’istituto delle ferie per i lavoratori domestici ?

L’art. 18 del CCNL prevede per ogni anno di servizio presso lo stesso datore di lavoro, ferie pari a 26 giorni lavorativi, a prescindere dalla durata e dalla dislocazione oraria della prestazione. Le ferie dovrebbero essere continuative ma possono ben essere frazionate. Due settimane consecutive a richiesta del lavoratore sono previste dall’art. 10 del D.L.vo n. 66/2003. Le ferie non possono essere godute durante il periodo di preavviso, la malattia ne l’infortunio. Il lavoratore straniero, dietro richiesta e con il consenso del datore di lavoro, può cumulare le fierie di un biennio (periodo massimo) per tornare temporaneamente a casa.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 380 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

1 Commento

  1. Perla
    maggio 02, 13:15 Reply

    Interessante breve e conciso

Lascia un commento