LA PROTESTA DEGLI AGENTI DI POLIZIA LOCALE

polizia-localePiù competenze, meno salario a fronte di un organico sempre più ridotto. Nessun riconoscimento di ruolo e contratto bloccato. Gli agenti della Polizia locale hanno detto basta e ieri si sono presentati davanti alla Camera per chiedere il rispetto dei diritti e il riconoscimento dei compiti che ogni giorno svolgono per i cittadini, a partire dalla difesa della legalità e della sicurezza sul territorio. Al centro della manifestazione – organizzata Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e alla quale hanno partecipano oltre tantissimi agenti da tutta Italia – la richiesta, rimasta fino ad ora inascoltata, di riformare la legge del 1986 che regola il lavoro degli oltre 60 mila operatori di Polizia Locale.