SIMONCINI (REGIONI), "CHIARIMENTI SU CPI"

image_pdfimage_print

modelli-e-regoleUna serie di dubbi interpretativi sull’attuazione della nuova normativa sullo stato di disoccupazione prevista dal decreto legislativo 150/2015 sono stati risolti dall’incontro di ieri tra una delegazione delle Regioni e il ministero del Lavoro. Ne ha dato notizia alla nona commissione delle Conferenza delle Regioni il consigliere del presidente della Toscana Enrico Rossi per il lavoro, Gianfranco Simoncini. “Nei prossimi giorni -spiega una nota della Regione Toscana- sulla base delle risultanze dell’incontro, ci sarà uno scambio di documenti che chiarirà in via definitiva l’attuazione delle misure, che è molto importante per accedere a determinati interventi di sostegno al reddito e reinserimento lavorativo, mentre è chiaro che rimane il diritto di tutti coloro che sono senza lavoro di poter ricevere politiche attive”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

BOBBA SU SERVIZIO CIVILE

“Difficile dire adesso quante sono le domande presentate dai volontari per il servizio civile perchè queste vengono presentate direttamente agli enti regionali, ma posso dire che il numero dei ragazzi

Cellulari aziendali: secondo l’Agenzia delle Entrate i rimborsi vanno tassati

All’ interpello di un gruppo bancario sul rimborso delle spese per i telefoni cellulari aziendali, l’Agenzia delle Entrate ha risposto con la risoluzione n°74/E dichiarando che i rimborsi delle spese

Legge di Bilancio 2019: congedo obbligatorio madre tutto dopo il parto

Le lavoratrici potranno rimanere a lavoro sino al termine della gravidanza, rinviando al periodo successivo al parto l’intero periodo di congedo obbligatorio di maternità (5 mesi) – previsto dall’articolo 16 del decreto

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento