CONFSAL SALFI, NO A VALUTAZIONE PERFORMANCE ADDETTI AGENZIE FISCALI 'DALL'ALTO'

image_pdfimage_print

callipo“In mancanza di un rinnovo contrattuale, nonché di un nuovo contratto integrativo, che sappiano cogliere le nuove dinamiche lavorative, e considerata la consistente riduzione di risorse finanziarie utili allo scopo, appare un esercizio sterile quello di imporre sistemi di valutazione calati dall’alto”. E’ il giudizio formulato da Sebastiano Callipo, segretario generale del Confsal Salfi, sindacato autonomo dei lavoratori finanziari, esprimendo la sua contrarietà al dpcm sul sistema di misurazione e valutazione della performance per quanto riguarda il comparto delle agenzie fiscali, in occasione di un incontro al ministero dell’Economia e delle Finanze.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

L'INDAGINE, 40 MLD E 600 MLN ECONOMIA SOMMERSA

Il lavoro nero che ha prodotto una economia sommersa (retribuzioni che producono ricchezza ma che sfuggono completamente allo Stato) di 40 miliardi e 600 milioni di euro e un’evasione complessiva

CALLIPO (CONFSAL SALFI) SU PRODUTTIVITÀ

“L’implementazione della produttività, in termini quantitativi, ma soprattutto qualitativi, è direttamente ascrivibile, in molti casi, e quindi dipendente da una diminuzione dell’orario lavorativo. Lavorare meno non solo abbatte lo stress,

ISTAT SU DISOCCUPAZIONE APRILE

Torna a salire il tasso d disoccupazione ad aprile ma in contemporanea si registra una crescita dell’occupazione. Lo rileva l’Istat sottolineando che il dato si spiega con l’aumento della partecipazione

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento