UNIMPRESA, NASCE CONSORZIO PER AIUTARE PMI ALL'ESTERO

image_pdfimage_print

UnimpresaSostenere l’internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese italiane, in particolare nei paesi extracomunitari. Aprire strutture stabili all’estero per migliorare la penetrazione commerciale e quindi favorire l’esportazione dei prodotti made in Italy anche con l’e-commerce. E’ con questi obiettivi che nasce, promosso da Unimpresa, il nuovo Consorzio international service export (Cise), al quale hanno già aderito 20 aziende.
Il Consorzio si propone anche di organizzare missioni economiche, promuovere la partecipazione a fiere e mostre, istituire corsi di formazione specifici e favorire il turismo dall’estero verso l’Italia collaborando con enti pubblici e privati. E ancora: tutelare il made in Italy, sia dalla contraffazione sia dall’italian sounding che fa perdere 60 miliardi di euro l’anno ai produttori del nostro Paese.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CROCE ROSSA: SELEZIONI PER LA SEDE DI ROMA

Selezioni nell’ambito della riorganizzazione del personale della Croce Rossa, tra le posizioni aperte quelle di Terapisti Occupazionali, Fisioterapisti, Operatore Help Desk e Geometra. La sede di lavoro è Roma. Per

Confcommercio: la recessione sembra superata ma la sfiducia degli italiani resta

A margine dell’Outlook Italia 2019 Confcommercio – Censis, il direttore dell’ufficio studi Confcommercio, Mariano Bella, ha espresso un giudizio sulla questione della recessione in cui è piombata il nostro Paese in

FRANCESCHINI, 2015 RECORD ASSOLUTO MUSEI

(ANSA) – ROMA, 13 GEN – Con 43 milioni di visite e incassi per 155 milioni di euro, il 2015 si conferma un “anno d’oro” per i musei italiani. Lo

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento