MINISTERO LAVORO: NEL 2015 5.000 ISPEZIONI IN PIÙ RISPETTO AL 2014

image_pdfimage_print

modelli-e-regoleAumento del numero delle ispezioni, affinamento dell’attività di intelligence, crescita del tasso di irregolarità, rafforzamento della lotta al caporalato. Sono queste le principali evidenze che emergono dai risultati dell’attività ispettiva 2015 del ministero del Lavoro illustrati dalla direzione generale per l’Attività Ispettiva nell’ambito della riunione della Commissione centrale di coordinamento dell’attività di vigilanza, presieduta dal sottosegretario Luigi Bobba.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Consumi: +0,7% nel 2017

Nel 2017 il potere d’acquisto delle famiglie si attesterà sullo +0,7%. Di conseguenza il ciclo dei consumi, dopo un biennio a ritmi superiori all’1%, subirà una lieve battuta d’arresto, dovuta

CORSO (POLITECNICO MILANO) SULLO SMART WORKING

“Il disegno di legge presentato in Parlamento lo scorso 28 gennaio rappresenta un grande passo in avanti nel processo di sensibilizzazione e supporto all’adozione del lavoro agile/smart working da parte

ISTAT: DISOCCUPAZIONE GIOVANI AL MINIMO DA 2012

A giugno il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è pari al 36,5%, in calo di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente. Tocca così il livello più basso a partire

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento