NESSUN REATO PER OMESSO VERSAMENTO CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

inpsL’omesso versamento dei contributi previdenziali non è più reato. A chiarirlo la Fondazione Studi dei consulenti del lavoro nella circolare numero 5 del 2016. “Non è più perseguibile penalmente -spiega- chi non versa i contributi previdenziali se l’omissione non supera la soglia di 10.000 euro annui. A stabilirlo è il decreto legislativo numero 8 del 2016 del 6 febbraio 2016 che, con l’articolo 3, comma 6, sostituisce il comma 1 bis dell’articolo 2 del decreto legislativo numero 463 del 1983, che puniva con la reclusione fino a tre anni l’omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali, operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ITALIA: 19MILA IMPRESE DI SOUVENIR

Roma vende articoli religiosi, Napoli bomboniere, Milano oggetti d’arte. Venezia è leader dell’artigianato. Sono quasi 19 mila le imprese in Italia che si occupano di souvenir, circa 2 mila solo

EUROSTAT LUGLIO

A luglio il tasso di disoccupazione dell’area euro è sceso al 10,9%, in calo da giugno e anche rispetto allo stesse mese dell’anno precedente, in base alle stime Eurostat. Tra

SINDACATI SU CRISI SIDERURGIA

Il consumo di acciaio in Europa è sceso in media del 30% rispetto al 2007; la capacità produttiva è stata ridotta di 20 milioni di tonnellate/anno e altri 10 milioni

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento