CONFESERCENTI: PIÙ RISTORANTI E STORE WEB

ConfesercentiPiù aperture di pubblici esercizi, meno di negozi tradizionali. Anche nel 2015 si conferma il trend di destrutturazione delle attività commerciali e turistiche. E, mentre sempre meno persone decidono di avviare un negozio tradizionale, aumentano le aperture di ristoranti, bar e delle imprese commerciali che fanno a meno di una sede fissa, dai negozi online alle bancarelle di moda. È quanto emerge da un’analisi condotta dall’Osservatorio Confesercenti sulle nuove imprese aperte nei settori del commercio e del turismo nel 2015.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inps: Tito Boeri in difesa dei Rider della Gig economy

Anche l’Istituto di previdenza a preso a cuore la situazione paradossale dei rider, infatti, il presidente Inps Tito Boeri dichiara: “Stiamo lavorando”, “per definire forme di monitoraggio delle piattaforme di

Lavoro giovani: norme anti-licenziamento e perdita degli sgravi per chi licenzia

Nei nuovi incentivi allo studio del Governo il pericolo in agguato è quello dell’effetto turnover. Da Palazzo Chigi trapela il timore che con l’arrivo dei nuovi sgravi contributivi per chi

ATM ASSUME

L’Azienda Trasporti Milanesi (ATM), che gestisce il servizio di trasporto pubblico a Milano, ha aperto alla possibilità di nuove assunzioni per il 2016. Le figure ricercate sono diverse e vanno

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento