CONFESERCENTI: PIÙ RISTORANTI E STORE WEB

image_pdfimage_print

ConfesercentiPiù aperture di pubblici esercizi, meno di negozi tradizionali. Anche nel 2015 si conferma il trend di destrutturazione delle attività commerciali e turistiche. E, mentre sempre meno persone decidono di avviare un negozio tradizionale, aumentano le aperture di ristoranti, bar e delle imprese commerciali che fanno a meno di una sede fissa, dai negozi online alle bancarelle di moda. È quanto emerge da un’analisi condotta dall’Osservatorio Confesercenti sulle nuove imprese aperte nei settori del commercio e del turismo nel 2015.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

LAVORARE A DISTANZA

Con le nuove professioni, diventa normale lavorare a distanza con pc e smartphone, mentre il 90% dei giovani è convinto che sia necessario lasciare l’Italia per trovare opportunità di occupazione

Bce: mantenere sostegno monetario

“È di cruciale importanza mantenere il sostegno monetario. Il Consiglio direttivo non deve essere influenzato dalle aspettative del mercato e rimanere focalizzato sul raggiungimento dell’obiettivo della stabilità dei prezzi nel

ENEL: POSSIBILITÀ DI APPRENDISTATO

Invece un protocollo di intesa firmato tra il MIUR, Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed Enel porterà all’assunzione di ben 140 giovani con contratto di apprendistato, per avviarsi

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento