POLETTI: "SOSTEGNO ANTIPOVERTÀ UNIVERSALE E PERMANENTE"

image_pdfimage_print

PolettiSarà universale e permanente il sostegno contro la povertà proposto dal governo. Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha spiegato che ”è uno strumento contro la povertà che il nostro Paese deve avere sempre e strutturalmente”.
La sua durata ”per noi deve essere permanente”. A margine di un convegno organizzato alla camera di commercio di Milano il ministro del Lavoro ha spiegato che il governo prevede ”un intervento universalistico, rivolto a tutti i cittadini in povertà, per far vivere tutti dignitosamente”. Il sostegno, che dovrebbe ammontare indicativamente a 320 euro, è ”ricavato dalla nostra esperienza del Sostegno di Inclusione Attiva attuato in 12 grandi città italiane nel 2015”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inps: Osservatorio sulla cassa integrazione

Le ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate nel mese di ottobre sono state pari a 43,5 milioni, in diminuzione del 32,9% rispetto allo stesso mese del 2015 (64,9 milioni) ed

Generazione vincente main sponsor dell’evento Effetto Maradona

“ Effetto Maradona ”, sarà questo il titolo per la grande manifestazione del 5 Luglio che si terrà in Piazza del Plebiscito a Napoli. Sarà un grande evento, si diceva,

DEL CONTE SU POLITICHE ATTIVE LAVORO

“Le politiche attive, in Italia, dovrebbero convergere su rioccupazione, ricollocazione e formazione continua. Una riqualificazione dunque del lavoratore fatta in funzione del lavoro che cambia, delle professioni che cambiano e

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento