A DICEMBRE RETRIBUZIONI INVARIATE SU MESE, +1,3% SU ANNO

ISTATAlla fine di dicembre 2015 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 60,9% degli occupati dipendenti e corrispondono al 58,0% del monte retributivo osservato. Lo rileva l’Istat. Nel mese di dicembre l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie rimane invariato rispetto al mese precedente e aumenta dell’1,3% nei confronti di dicembre 2014. Nella media del 2015 la retribuzione oraria è cresciuta dell’1,1% rispetto all’anno precedente, continua la nota.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

JOB ACT PER GLI AUTONOMI

Una sorta di Jobs act per i lavori autonomi è contenuto nella legge di Stabilità per il 2016. Lo annuncia il premier Matteo Renzi in conferenza stampa dopo il via

SGRAVI PER CO.CO.CO.

Lo sgravio contributivo si può riconoscere anche per l’assunzione degli ex collaboratori autonomi. A dirlo è la Fondazione Studi del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro. Il motivo è

RENZI SU DEBITO

“Il debito pubblico si misura sulla base del Pil. L’ammontare complessivo va sempre aumentando ma valuti se sale o no, rispetto alla crescita. E’ un principio di buonsenso. E il

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento