RINNOVO CONTRATTO GIOCATTOLI, SINDACATI CHIEDONO 100 EURO IN PIÙ IN BUSTA PAGA

image_pdfimage_print

CCNLFilctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil hanno presentato oggi nel corso delle assemblee unitarie le piattaforme per il rinnovo di quattro contratti nazionali 2016-2019 dei settori giocattoli; ombrelli e ombrelloni, in scadenza al 31 marzo prossimo; penne, spazzole, pennelli; reti e retifici, scaduti lo scorso 31 dicembre che coinvolgono, complessivamente, circa 20.000 lavoratori. Le quattro ipotesi di piattaforma hanno lo stesso impianto di richieste normative ed economiche, a cominciare dagli aumenti salariali di 100 euro medi nel triennio, pur tenendo conto delle specificità di ogni settore.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Guerra dei dazi USA: “migliaia di posti di lavoro a rischio in Italia”

A rischio in Italia migliaia di posti di lavoro nell’eventualità si dovesse scatenare una “guerra” commerciale dei dazi con gli Stati Uniti. Washington, infatti, ha annunciato di voler porre dei

Istat: il PIL è salito del 1,4%, mai così dal 2010

Nel 2017 l’economia italiana è cresciuta mediamente dell’1,4% in relazione all’anno precedente. Una rilevazione dell’Istat, infatti, stima in questa misura la crescita del PIL, in termini grezzi, basati su dati

Inail: guida all’autoliquidazione 2017

L’Inail, con la nota operativa n. 575 del 12 gennaio 2017, fornisce le istruzioni relative all’autoliquidazione annuale dei premi 2016/2017, riepilogando le scadenze degli adempimenti e i servizi da utilizzare

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento