502 AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE 2015

image_pdfimage_print

miseSono 135 le procedure di amministrazione straordinaria aperte a fine 2015, per un totale di 502 imprese e 121 mila lavoratori coinvolti. E’ quanto emerge dai dati di sintesi del ministero dello Sviluppo economico.
Finora, si evidenzia, sono stati ricollocati più di 50 mila lavoratori, cioè il 51% delle 284 aziende ad oggi trasferite.
Fra le operazioni più recenti si ricorda la vendita della Lucchini, nella quale l’acquirente ha rilevato anche tutti i dipendenti (2.200), così come nei casi di Idi e Servola. In attesa del ddl di riforma delle procedure fallimentari, comprese quelle di amministrazione straordinaria, dovrebbero intanto arrivare a breve nuovi criteri per i compensi dei commissari, con un sistema di incentivi per le procedure chiuse velocemente, e trasparenza sulle spese delle consulenze.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

SALARI CRESCONO PIU’ DEI PREZZI

L’aumento tendenziale delle retribuzioni di fatto è ampiamente superiore all’inflazione: prosegue dunque il recupero del potere d’acquisto delle retribuzioni al lordo delle imposte, secondo le stime dell’Istituto Nazionale di Statistica.

COSMETICA ITALIA: DATI FATTURATO GLOBALE

In uno scenario macroeconomico caratterizzato da prospettive di crescita soggette a molteplici fattori di rischio, impatto della Brexit in primis, il 2016 del settore cosmetico si contraddistingue per un generalizzato

TAGLIARE SPESE INUTILI

“Chi dice che non ci sono risorse per rilanciare il lavoro mente. E per capire quanto questa bugia sia grande, basta ricordare il costo degli enti inutili: 11miliardi”. E’ il

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento