Nel comunicare i lavoratori somministrati: per n. contratti conclusi si intende quante volte il lavoratore è stato eventualmente riassunto?

Nel comunicare i lavoratori somministrati: per n. contratti conclusi si intende quante volte il lavoratore è stato eventualmente riassunto?
image_pdfimage_print

 
No, si parla dei contratti di somministrazione, non dei rapporti di lavoro.
Si prendono tutti i contratti commerciali con l’agenzia di somministrazione e si somma il numero dei lavoratori somministrati previsti.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 496 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Un mio lavoratore mi ha informato che durante le prossime elezioni europee dovrà fare da scrutatore. Come gestisco l’assenza?

Per coloro i quali svolgeranno le funzioni di presidente, segretario, scrutatore o rappresentante di lista del seggio elettorale, viene riconosciuto il diritto di assentarsi dal lavoro per tutto il periodo

L’azienda ha deciso di porre fine al rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato di un lavoratore assunto in febbraio e con periodo di prova di 6 mesi tuttora in corso …

L’azienda ha deciso di porre fine al rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato di un lavoratore assunto in febbraio e con periodo di prova di 6 mesi tuttora in

E’ possibile limitare o annullare l’intervallo che la legge prevede in caso di rinnovo di contratti a termine, con un accordo sindacale di secondo livello ?

Sì, l’articolo 5, comma 3, del D.L. vo 368/2001, stabilisce che le regole relative al c.d. “stop & go” non valgono qualora siano previste ipotesi individuate dai contratti collettivi, anche

2 Commenti

  1. Roberto
    gennaio 27, 22:36 Reply

    Si, è escluso in quanto la piccola mobilità non c’è più. Per poter accede alle agevolazioni contributive per 18 mesi occorre provenire dalla mobilità “normale”

  2. TERESA
    gennaio 27, 17:08 Reply

    A VOSTRO AVVISO UN LAVORATORE ASSUNTO CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO CON AGEVOLAZIONE PICCOLA MOBILITA’ E RIASSUNTO PRESSO LA STESSA AZIENDA SUCCESSIVAMENTE NEL RISPETTO DEL DIRITTO DI PRECEDENZA PER LA STESSA MANSIONE è ESCLUSO DALLA AGEVOLAZIONE PER I 18 MESI? LO SI RIASSUME A TEMPO INDETERMINAATO SENZA POTER USUFRUIRE DI AGEVOLAZIONE? GRAZIE MILLE. TERESA

Lascia un commento