Nel comunicare i lavoratori somministrati: per n. contratti conclusi si intende quante volte il lavoratore è stato eventualmente riassunto?

Nel comunicare i lavoratori somministrati: per n. contratti conclusi si intende quante volte il lavoratore è stato eventualmente riassunto?

 
No, si parla dei contratti di somministrazione, non dei rapporti di lavoro.
Si prendono tutti i contratti commerciali con l’agenzia di somministrazione e si somma il numero dei lavoratori somministrati previsti.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 520 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

All’avvio di una nuova unità produttiva i contratti a termine sono esenti dal computo del limite massimo?

Ho una azienda che applica il CCNL Alimentari industria e che il prossimo mese apre una nuova unità produttiva. In base a quanto previsto dall’articolo 23 del decreto legislativo 81/2015,

È possibile recedere da un rapporto di lavoro consensualmente e allo stesso tempo ricevere la NASpI?

Vorrei procedere, con accordo con il lavoratore, ad una risoluzione consensuale ma, al tempo stesso, il lavoratore vorrebbe ricevere la NASPI. So che la cosa è possibile se l’accordo avviene

In caso di mancata prestazione di un lavoratore a chiamata, viene prevista una sanzione amministrativa per il fatto che non ho provveduto a comunicare l’annullamento?

No, si ritiene che non vi sia una sanzione per il mancato annullamento. Sicuramente l’istituto previdenziale richiederà i contributi per la “ prestazione ”

2 Commenti

  1. Roberto
    Gennaio 27, 22:36 Reply

    Si, è escluso in quanto la piccola mobilità non c’è più. Per poter accede alle agevolazioni contributive per 18 mesi occorre provenire dalla mobilità “normale”

  2. TERESA
    Gennaio 27, 17:08 Reply

    A VOSTRO AVVISO UN LAVORATORE ASSUNTO CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO CON AGEVOLAZIONE PICCOLA MOBILITA’ E RIASSUNTO PRESSO LA STESSA AZIENDA SUCCESSIVAMENTE NEL RISPETTO DEL DIRITTO DI PRECEDENZA PER LA STESSA MANSIONE è ESCLUSO DALLA AGEVOLAZIONE PER I 18 MESI? LO SI RIASSUME A TEMPO INDETERMINAATO SENZA POTER USUFRUIRE DI AGEVOLAZIONE? GRAZIE MILLE. TERESA

Lascia un commento