Nel comunicare i lavoratori somministrati: per n. contratti conclusi si intende quante volte il lavoratore è stato eventualmente riassunto?

Nel comunicare i lavoratori somministrati: per n. contratti conclusi si intende quante volte il lavoratore è stato eventualmente riassunto?
image_pdfimage_print

 
No, si parla dei contratti di somministrazione, non dei rapporti di lavoro.
Si prendono tutti i contratti commerciali con l’agenzia di somministrazione e si somma il numero dei lavoratori somministrati previsti.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 452 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

[Assunzioni agevolate 2015] Un coadiutore familiare che si cancella dall’impresa familiare può usufruire della agevolazione? L’appartenenza a impresa familiare è paragonato a lavoro a tempo indeterminato?

  Da un punto di vista teorico si, ma se la cancellazione viene effettuata per essere assunto nell’impresa familiare o in una collegata, sarà quasi sicuramente oggetto di controlli da

Nel caso di conversione del premio di risultato in welfare, posso richiedere il rimborso delle spese scolastiche relative al solo anno 2018 o anche ad anni precedenti?

L’Agenzia delle Entrate, nella circolare n. 5/E/2018, ha chiarito che i rimborsi, le cui finalità rientrano tra quelle previste alle lettere f-bis) ed f-ter) del comma 2, dell’articolo 51 del

Ho licenziato un lavoratore per giusta causa, devo pagare anche il ticket licenziamento? Qualora la risposta sia positiva, quant’è l’importo da pagare?

Sì, il contributo NASpI (c.d. ticket licenziamento) nasce per il solo fatto che il lavoratore acquisisce il diritto formale all’indennità di disoccupazione. Questo indipendentemente dal fatto che il lavoratore trovi

2 Commenti

  1. Roberto
    gennaio 27, 22:36 Reply

    Si, è escluso in quanto la piccola mobilità non c’è più. Per poter accede alle agevolazioni contributive per 18 mesi occorre provenire dalla mobilità “normale”

  2. TERESA
    gennaio 27, 17:08 Reply

    A VOSTRO AVVISO UN LAVORATORE ASSUNTO CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO CON AGEVOLAZIONE PICCOLA MOBILITA’ E RIASSUNTO PRESSO LA STESSA AZIENDA SUCCESSIVAMENTE NEL RISPETTO DEL DIRITTO DI PRECEDENZA PER LA STESSA MANSIONE è ESCLUSO DALLA AGEVOLAZIONE PER I 18 MESI? LO SI RIASSUME A TEMPO INDETERMINAATO SENZA POTER USUFRUIRE DI AGEVOLAZIONE? GRAZIE MILLE. TERESA

Lascia un commento