Ci sono limitazioni per il distacco di un apprendista?  Nel caso sia possibile la 'motivazione' deve avere caratteristiche particolari?

Ci sono limitazioni per il distacco di un apprendista?  Nel caso sia possibile la 'motivazione' deve avere caratteristiche particolari?
image_pdfimage_print

Le risposte ai 2 quesiti:

  1. L’apprendista, di massima, può essere distaccato presso altra azienda a queste condizioni, che si possono verificare in alternativa:
    1. Sia un periodo limitato di tempo (uno/due mesi);
    2. Se il periodo è medio/lungo, il distacco avvenga insieme al suo tutor.
  2. La motivazione deve essere legata ad una necessità dell’azienda distaccante. In pratica, la necessità di distaccare il lavoratore è esclusivamente dell’azienda che distacca e non di colei la quale riceve il lavoratore.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 466 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Devo distaccare un lavoratore in Francia, quali comunicazioni devo fare?

Questi gli adempimenti preliminari all’invio di un proprio lavoratore in Francia, per distacco/trasferta: Compilazione ed invio, tramite cassetto previdenziale, all’Inps della richiesta del Modello A1; Compilazione, con previa registrazione dell’azienda,

Un’ azienda ha erogato la retribuzione in contanti a tutti i dipendenti. In caso di controllo a quanto ammonta la sanzione?

La sanzione amministrativa pecuniaria, in caso di violazione al divieto di pagamento delle retribuzioni in contanti , consiste nel pagamento di una somma da 1.000 euro a 5.000 euro. La sanzione

È vero che nel contratto di rete l’ispettore non deve entrare nel merito del distacco ma deve considerarlo genuino?

In risposta al suo quesito, Le riporto uno stralcio della circolare n. 35/2013 del Ministero del Lavoro che dice espressamente: “ai fini della verifica dei presupposti di legittimità del distacco,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento