INCONTRO SINDACATO-ENI AL MISE, A RISCHIO INTERA FILIERA CHIMICA

emaE’ in corso in via Molise un presidio dei lavoratori degli stabilimenti della chimica del gruppo Eni. La protesta, alla quale partecipano al momento circa 150 lavoratori, è stata indetta in contemporanea all’avvio del tavolo di confronto tra Governo, sindacati e azienda al ministero dello Sviluppo economico. “Il rischio -spiega il segretario generale della Filctem-Cgil, Emilio Miceli entrando al Mise- è che non solo scompaia un’azienda, Versalis, ma un’intera filiera industriale”. Proprio per questo “aspettiamo una presa di posizione del ministro Federica Guidi”.

Quello che auspichiamo, aggiunge, “è che non si faccia l’operazione con Sk Capital perché è una scelta sbagliata, non ha le caratteristiche finanziarie tali da assicurare lo sviluppo della chimica. L’idea dell’Eni sembra quella di una liquidazione”. Al presidio sono presenti anche i lavoratori degli stabilimenti di Porto Torres, Gela, Ravenna e Mantova.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Pietro Riccio

A cura di : Pietro Riccio

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)