REGUS: METÀ PROFESSIONISTI 'OPERA' FUORI UFFICIO

image_pdfimage_print

ufficioOltre il 50% (50,9% in Italia e 52% nella media globale) dei professionisti dichiara di lavorare fuori ufficio, molto spesso da casa, per almeno metà dei giorni lavorativi della settimana. Almeno stando a una recente indagine internazionale condotta da Regus, fornitore mondiale di spazi di lavoro flessibili. Una modalità, quella del cosiddetto ‘lavoro agile’, sempre più diffusa tanto che il governo italiano è pronto a regolarla con un provvedimento che sarà presentato nei prossimi giorni.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Meeting giovani consulenti del lavoro

Nel Sud dell’Italia il lavoro è ancora una criticità che ha bisogno di una soluzione. Questo è l’allarme lanciato dai giovani consulenti del lavoro delle regioni del Mezzogiorno d’Italia. Le

CONTRIBUTO COOP A OCCUPAZIONE

La cooperazione conferma la maggiore propensione, rispetto alle altre imprese, nel consolidare e creare nuovi posti di lavoro. In particolare, sono state 7 su 10 quelle che hanno mantenuto stabili

CGIL-CISL-UIL SU DL ENTI LOCALI

Il superamento di vincoli sulle spese del personale e sul settore scolastico-educativo, una conquista frutto di anni di mobilitazione, insieme ad alcuni aspetti critici che riguardano le province e le

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento