STEFANO SACCHI NOMINATO COMMISSARIO DELL’ISFOL

isfolIl ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, ha nominato Stefano Sacchi commissario dell’Isfol. La nomina fa seguito alle dimissioni del presidente dell’Istituto, Pietro Varesi, e di due degli altri quattro componenti il consiglio di amministrazione.
Sacchi avrà il compito di assicurare la gestione dell’Isfol fino al compimento del percorso di rinnovo degli organi, previsto dall’articolo 10 del decreto legislativo 150/2015, che porterà alla riduzione del consiglio di amministrazione dagli attuali cinque a tre membri, di cui due – e tra essi il presidente – designati dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali e uno dalla Conferenza dei presidenti delle Regioni, individuato nell’ambito degli assessorati regionali competenti nelle materie oggetto di attività dell’Istituto.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Produzione industriale in aumento a Maggio

I dati di Maggio dimostrano che la produzione industriale è in crescita. L’indice destagionalizzato registra, infatti, un incremento dello 0,7% rispetto ad aprile. Nella media del trimestre marzo-maggio 2017 la

ESMA: TIROCINI RETRIBUITI

Sono disponibili delle ottime opportunità di tirocinio retribuito all’estero presso L’ESMA, cioè l’Autorità Europea degli Strumenti Finanziari e dei Mercati, una degli enti dell’UE che si occupa di salvaguardare la

Inps: orari e regole per le visite fiscali

Ormai è una questione di giorni. L’Inps avrà il compito di effettuare le visite fiscali per le assenze per malattia dei dipendenti della pubblica amministrazione. Dal primo settembre, infatti, si

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento