CAMUSSO SU LAVORO

“In un Paese diseguale come sempre, bisogna scegliere il punto di osservazione: se guardiamo ai lavoratori, ai pensionati, ai tanti giovani che continuano a non avere lavoro e prospettive, indubbiamente non è un Natale felice, come non sono stati Natali felici quelli che abbiamo alle spalle. Si continua a raccontare un film che non corrisponde alla condizione media delle persone”. Lo sostiene Susanna Camusso, segretaria generale Cgil.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Welfare e maternità

Le statistiche in Italia dicono ormai da anni che la scelta delle donne è tra maternità e lavoro. La possibilità di conciliare la gioia di diventare mamme e il lavoro

EURES PER LAVORI E STAGE

Rafforzata la rete europea dei servizi per l’impiego. L’ Eures cambia pelle al portale, con più offerte di lavoro e maggiori informazioni dei centri per l’impiego, oltre alla pubblicazione delle

OCCUPAZIONE EUROZONA +0,3% NEL QUARTO TRIMESTRE

Il numero delle persone occupate nell’Eurozona è salito dello 0,3% nel quarto trimestre del 2015 rispetto al terzo trimestre, e dello 0,1% nell’Ue a 28. Lo comunica Eurostat. Rispetto al

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento